Cronaca
Verona

Rompe il finestrino di un’auto e porta via portafogli e carte di credito

I Carabinieri hanno notato la sagoma di un uomo uscire velocemente dall’abitacolo di un’auto parcheggiata in sosta per poi allontanarsi precipitosamente a bordo di un monopattino

Rompe il finestrino di un’auto e porta via portafogli e carte di credito
Cronaca Verona Città, 03 Febbraio 2022 ore 14:02

Nel pomeriggio di lunedì 31 gennaio 2022 i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Verona hanno arrestato un uomo che poco prima aveva spaccato il finestrino di un’auto in sosta e tentato di rubare un portafogli che si trovava all’interno della vettura.

Rompe il finestrino di un’auto

Intorno alle ore 19, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori, transitando per le vie cittadine, i Carabinieri hanno notato la sagoma di un uomo uscire velocemente dall’abitacolo di un’auto parcheggiata in sosta per poi allontanarsi precipitosamente a bordo di un monopattino.

Inseguito, senza essere perso di vista dai Carabinieri, veniva sorpreso qualche centinaio di metro più in là mentre in una posizione defilata si era fermato a frugare in un portafogli da donna pieno di carte di credito e bancomat risultati intestati proprio alla proprietaria dell’autovettura danneggiata.

Ha tentato di fuggire

Alla vista dei militari immediatamente qualificatisi, il pregiudicato ventiseienne, già noto alle forze dell’ordine e già sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione presso la Stazione Carabinieri di Verona Principale, tentava di divincolarsi per guadagnarsi la fuga, venendo però immediatamente bloccato ed arrestato per il reato di furto aggravato.
L’arrestato è comparso dinanzi al giudice del rito direttissimo: arresto convalidato e disposta la misura dell’obbligo di dimora a Verona, con permanenza nell’arco orario notturno.

Si rappresenta, infine, che le misure sono state adottate d’iniziativa da parte del Comando procedente e che, per il principio della presunzione d’innocenza, la colpevolezza della persona sottoposta alle indagini in relazione alle attività in questione sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna o forme analoghe.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter