Cronaca
Verona

Ruba al supermercato ed esce, all’arrivo della Polizia tenta di nascondersi sotto ai rami della siepe

A segnalarlo è stato l’addetto alla vigilanza insospettitosi per uno strano rigonfiamento notato sotto i vestiti del cliente.

Ruba al supermercato ed esce, all’arrivo della Polizia tenta di nascondersi sotto ai rami della siepe
Cronaca Verona Città, 27 Maggio 2022 ore 15:17

Aveva visto la Volante arrivare ed aveva iniziato a correre imboccando, da via XX settembre, la direzione di Porta Vescovo.

Ruba al supermercato ed esce

Gli agenti in pattuglia, avvisati con una nota radio della Centrale Operativa di un ladro in fuga, lo hanno subito riconosciuto e lo hanno raggiunto proprio mentre, nei pressi del parcheggio di via Bassetti, si sdraiava a terra, nel tentativo di nascondersi tra i rami più bassi di una fitta siepe. Di lì a poco, il ragazzo di 34 anni descritto come l’uomo che, qualche minuto prima, aveva rubato all’interno del supermercato IN’S di via XX Settembre, è stato arrestato dai poliziotti. È successo ieri, nel primo pomeriggio, intorno alle 14.

A segnalare il trentaquattrenne è stato l’addetto alla vigilanza del mini market che è rimasto lievemente ferito nella colluttazione iniziata subito dopo le casse, quando, insospettitosi per uno strano rigonfiamento notato sotto i vestiti del cliente, ha tentato di fermarlo. Secondo le testimonianze raccolte, il ragazzo, dopo aver vagato tra le corsie del supermercato, si sarebbe avvicinato alla cassiera mostrando una borsa vuota, a far intendere che non aveva merce da pagare. Il maldestro tentativo di superare le porte senza essere scoperto, non sarebbe andato, tuttavia, a buon fine: malgrado i colpi ricevuti, infatti, il vigilante sarebbe riuscito a trattenere il ladro per il tempo sufficiente a recuperare i generi alimentari sottratti.

L’uomo, al quale sono stati contestati i reati di rapina impropria e di resistenza a Pubblico Ufficiale, è già noto alle forze dell’ordine, ed è risultato irregolare sul territorio italiano, motivo per il quale l’Ufficio Immigrazione ha già avviato le pratiche relative alla sua espulsione.

Stamane il giudice ha convalidato l’arresto.

Questo arresto si inserisce nell’ambito dei servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio che, anche nella giornata di ieri, hanno visto impegnati gli agenti delle Volanti, gli operatori del Reparto Prevenzione Crimine e le Unità Cinofile di Padova. Le pattuglie hanno effettuato accurate verifiche presso gli esercizi pubblici di diverse zone della città, dalle quali nessuna irregolarità è emersa. I controlli sono stati estesi, inoltre, alla zona di piazzale XXV aprile; proprio qui, il fiuto del cane antidroga della Polizia di Stato ha consentito di rinvenire oltre 25 grammi di hashish.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter