Cronaca

Ruba bottiglie di vino all'Auchan arrestato un 28enne

La guardia giurata nella sala video del Centro Commerciale ha notato il comportamento sospetto.

Ruba bottiglie di vino all'Auchan arrestato un 28enne
Cronaca Est Veronese, 28 Ottobre 2019 ore 14:04

Ruba bottiglie di vino all'Auchan arrestato un 28enne

Ruba bottiglie di vino all'Auchan arrestato un 28enne

I Carabinieri di Bussolengo hanno tratto in arresto M. A., veronese, classe ’91, celibe, disoccupato, in flagranza del reato di rapina impropria. Nel pomeriggio del 20 Ottobre un addetto alla sicurezza dell’ipermercato AUCHAN ubicato a Bussolengo Via del Lavoro nr. 1, ha richiesto l’intervento di una pattuglia dopo aver fermato un ragazzo di nazionalità Italiana, che aveva da poco perpetrato un furto all’interno dell’esercizio commerciale. Il malfattore era stato intercettato all’interno della galleria, dopo aver superato le casse dell’ipermercato e, per guadagnarsi la fuga, nel divincolarsi, ha spintonato violentemente cinque addetti alla sicurezza intervenuti in ausilio del collega.

Il fatto ripreso dalle telecamere

La guardia giurata, in particolare, impiegata all’interno della sala video del Centro Commerciale, controllando le videocamere, ha notato il comportamento sospetto nella corsia dei vini che temporeggiava con in mano diverse bottiglie di alcolici che poi improvvisamente occultava all'interno del giubbino. Quando la guardia giurata ha constatato che il ragazzo si stava dirigendo verso l’uscita, realizzando che stava per commettere un furto, ha lasciato la postazione, è sceso al piano terra e assieme ad un collega, ha intercettato la persona in galleria, subito dopo aver superato le casse dall'uscita senza acquisti. Atteso che il ragazzo comunque era stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza e visto che al tatto era evidente il fatto che l’uomo celasse sulla propria persona diversi prodotti, che di fatto modificavano la sua fisionomia, gli è stato chiesto di aprire una zip della tasca e quindi, a quel punto ha estratto le bottoglie trafugate.

La fuga

Il ragazzo che manifestava un'apparente calma durante il controllo delle guardie giurate, all'improvviso cercava di divincolarsi, spintonando la vigilanza ma non riuscendo a guadagnare la fuga grazie alla fermezza assunta dal personale di vigilanza chelo ha trattenuto fino all’arrivo della pattuglia dei Carabinieri già allertata telefonicamente.  Sopraggiunti sul posto, i Carabinieri hanno preso in consegna il malfattore, identificandolo nel predetto M. A., e successivamente hanno effettuato apposita attività di indagine volta a ricostruire l’esatta dinamica dei fatti visionando i filmati dell’impianto di videosorveglianza arrestando la persona per rapina impropria.  Il soggetto era già noto a causa deimolteplici precedenti di polizia per i reati di rapina impropria, violazione di domicilio, furto aggravato, ricettazione, produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti. Terminate le formalità di rito, M. A. è stato tradotto presso le camere di sicurezza del Comando Stazione di Peschiera del Garda fino all’indomani mattina quando è stato giudicato con rito direttissimo, all’esito del quale è stato disposto a suo carico l’obbligo di presentazione alla Questura di Verona e l’obbligo di dimora nel comune di Verona.