Cronaca
Verona

Ruba dentro alla roulotte di un turista tedesco e poi tenta la fuga su un motorino sprovvisto di targa

Bloccato, il ladro è stato trovato in possesso di parte della refurtiva.

Ruba dentro alla roulotte di un turista tedesco e poi tenta la fuga su un motorino sprovvisto di targa
Cronaca Verona Città, 28 Settembre 2021 ore 16:55

È finito in manette il quarantaduenne responsabile del furto commesso, ieri sera lunedì 27 settembre 2021 intorno alle 21, nell’area camper di via dalla Bona. La parte lesa è un cittadino tedesco che ha trovato l’interno della sua roulotte completamente rovistato ed ha denunciato alla polizia l’ammanco di diversi oggetti di valore.

Ruba dentro alla roulotte di un turista tedesco

Gli agenti delle Volanti intervenuti – inviati sul posto dalla Centrale Operativa della Questura a seguito di segnalazione – hanno immediatamente intercettato il responsabile che, alla loro vista, ha imboccato la pista ciclabile a bordo di un motorino e ha tentato di fuggire. Bloccato di lì a poco, il ladro è stato trovato in possesso di parte della refurtiva: nello specifico, all’interno del vano sottosella del motorino sono stati rinvenuti 2 caricabatteria di e-bike e, a terra, lungo il tratto di strada riservato al transito delle biciclette che l’uomo aveva appena percorso, i poliziotti hanno ritrovato anche due zaini e una borsa di proprietà del camperista derubato.

Oltre a questo, il quarantaduenne è stato trovato con un telefono cellulare con sim tedesca del quale non ha saputo giustificare il possesso. Dalle verifiche effettuate in seguito all’arresto, gli agenti hanno accertato, inoltre, che lo scooter a bordo del quale l’uomo stava tentando di allontanarsi era sprovvisto di targa e dotato di un numero di telaio inesistente negli archivi della motorizzazione.

Alla luce di quanto emerso, pertanto, il quarantaduenne è stato anche denunciato per ricettazione. Lo stesso è stato, infine, denunciato in quanto trovato in possesso di un cacciavite, arnese, con tutta probabilità, utilizzato per infrangere il lunotto posteriore del camper saccheggiato.

L’uomo è comparso questa mattina davanti al giudice che, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto nei suoi confronti la misura degli arresti domiciliari e il sequestro preventivo dei due ciclomotori.