Cronaca

Ruba una borsetta in stazione ma viene arrestata

Alla donna è stata restituita la borsa, con all’interno documenti e denaro.

Ruba una borsetta in stazione ma viene arrestata
Cronaca Verona Città, 28 Dicembre 2019 ore 14:03

Ruba una borsetta in stazione ma viene arrestata.

Ruba una borsetta in stazione ma viene arrestata

L’intensificazione dei servizi di prevenzione in atto presso la stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova da parte della Polizia Ferroviaria, in coincidenza delle festività natalizie, ha portato all’arresto di una ragazza per furto aggravato in flagranza. Gli agenti di Polizia hanno concentrato la attenzione su una donna, ben conosciuta per essere specializzata nei furti ai bagagli dei viaggiatori nelle stazioni ferroviarie della zona. L’attività ha consentito di sorprendere quest’ultima mentre prelevava, dalla sedia di un grande “fast food” della stazione, la borsetta di una ignara e distratta viaggiatrice con la tecnica, oramai conosciuta, di appoggiare sopra l’oggetto da trafugare un proprio indumento, riprendendolo subito dopo insieme alla refurtiva.

La donna condotta agli uffici

Fermata poco distante dal luogo del furto, la donna è stata immediatamente condotta presso gli uffici di Polizia e dichiarata in stato arresto; contemporaneamente, la vittima, ancora intenta a chiacchierare con alcuni amici al tavolo ed inconsapevole di quanto accadutole, è stata informata del furto subito e del felice esito delle attività di polizia. In sede di denuncia, difatti, alla donna è stata restituita la borsa, con all’interno documenti e denaro; la vittima, ripresasi dallo choc, ha ringraziato gli agenti per quanto fatto e per il grave danno evitato.  Dalle indagini condotte dal personale della Polizia Ferroviaria è emerso che l’autrice del furto era già stata arrestata dai colleghi di Vicenza presso la stazione, sempre per lo stesso specifico reato, commesso poco prima di Natale; all’esito dell’udienza di convalida il giudice ne aveva disposto il divieto di dimora nella città vicentina.
Nell’odierna udienza di convalida, all’autrice del furto è stata condannata, con beneficio della sospensione condizionale della pena, a 1 anno e 4 mesi di reclusione e 200 euro di multa. Il giudice ha, poi, disposto, nei suoi confronti, il divieto di dimora nella provincia di Verona.