Cronaca

Ruba vestiti e aggredisce addetto alla sicurezza

Arrestato un marocchino di 28 anni

Ruba vestiti e aggredisce addetto alla sicurezza
Cronaca Verona Città, 27 Aprile 2018 ore 16:20

Ruba vestiti e aggredisce un addetto alla sicurezza. Questo è quanto avvenuto ieri, giovedì 26 aprile, a Verona.

I fatti

Intorno alle 16 del pomeriggio di ieri, presso la Centrale Operativa della Questura di Verona è giunta la segnalazione di un taccheggio presso il negozio di abbigliamento O.V.S. di Via Roma. Subito dopo, è pervenuta sullo stesso numero di emergenza 113 una seconda chiamata con la quale gli operatori di Polizia venivano informati che il presunto ladro, in stato di agitazione, stava aggredendo l’addetto alla sicurezza per poter fuggire con la refurtiva.

Il malvivente

Gli agenti delle Volanti della Questura, immediatamente allertati, si sono precipitate sul posto e hanno arrestato Reduan El Kadumi, marocchino di 28 anni ed irregolare sul territorio nazionale. I poliziotti hanno proceduto pertanto all’accertamento dei fatti dai quali emergeva che lo straniero, dopo aver prelevato numerosi capi di abbigliamento, si era recato all’interno di un camerino per la prova. L’addetto alla sicurezza, insospettito
dall’atteggiamento dell’uomo, si era avvicinato e aveva udito dei rumori tipicamente associabili al danneggiamento delle placche antitaccheggio. Una volta uscito dalla cabina, il marocchino si è diretto frettolosamente verso l’uscita e si è scagliato contro l’addetto alla sicurezza che tentava di bloccarlo. Nonostante l’aggressione, l’uomo è riuscito a contenere il fuggitivo fino all’arrivo della Polizia che lo ha bloccato definitivamente.

Ruba vestiti all'OVS

All’interno della borsa che portava con sé sono stati rinvenuti capi d’abbigliamento per un valore di circa 250 euro, alcuni dei quali irrimediabilmente danneggiati dal maldestro tentativo di rimozione delle placche antitaccheggio.
Durante la fase del controllo, all’interno della tasca dei pantaloni indossati dal marocchino, è stata trovata anche una pinza tronchesina. In data odierna, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha rinviato l’udienza al 24 maggio 2018.