Cronaca
Lazise

Rubano delle canne da pesca e provocano un principio di incendio con i fumogeni su una barca

Un cittadino aveva segnalato la presenza di alcuni ragazzi a bordo delle barche ormeggiate che si stavano divertendo ad accendere dei fumogeni.

Rubano delle canne da pesca e provocano un principio di incendio con i fumogeni su una barca
Cronaca Garda, 25 Ottobre 2021 ore 11:59

La scorsa settimana, i Carabinieri della Stazione di Lazise hanno denunciato in stato di libertà B.R.C., un diciannovenne residente nel Veronese di origini Romene, e S.K. un diciassettenne della zona ma di origini ungheresi, entrambi incensurati, che, la notte del 3 ottobre 2021, avevano danneggiato una barca ormeggiata nel porto della località Pacengo e rubato alcune canne da pesca.

Rubano delle canne da pesca e provocano un principio di incendio

I militari stavano svolgendo un servizio notturno quando, alle 02.30 circa, venivano inviati dalla Centrale Operativa dei Carabinieri di Peschiera del Garda presso il Porto di Pacengo di Lazise, poiché un cittadino aveva segnalato la presenza di alcuni ragazzi a bordo delle barche ormeggiate che si stavano divertendo ad accendere dei fumogeni.

Raggiunto il porto, i militari trovavano due dei ragazzi del gruppetto segnalato (a loro già noti in quanto oggetto di diverse lamentele sul loro conto pervenute nei fine settimana della scorsa estate), il proprietario di una delle barche e un testimone dei fatti.

Quest’ultimo precisava ai militari di aver notato poco prima un gruppetto di 6/7 ragazzi che erano saliti a bordo delle barche ormeggiate e, per divertirsi, avevano acceso dei fumogeni provocando, probabilmente per disattenzione, un principio d’incendio su una delle imbarcazioni che, comunque, veniva immediatamente spento dagli stessi mediante un estintore preso all’interno della barca.

I due ragazzi venivano quindi condotti in caserma per la loro identificazione e sottoposti a perquisizione personale, all’esito della quale, B.R.C. veniva trovato in possesso di un coltello da sub che veniva sottoposto a sequestro.

I due, inoltre, sono fortemente sospettati anche di aver commesso il furto di tre canne da pesca e di un cannocchiale che sono stati trovati sulla banchina del porto nelle immediate vicinanze della barca danneggiata; il proprietario di questi oggetti e della barca danneggiata, in sede di denuncia, aveva infatti dichiarato di custodirli proprio a bordo della sua imbarcazione, facendo ipotizzare che i due indagati, verosimilmente, li avessero asportati per poi disfarsene, gettandoli nelle vicinanze, poco prima dell’arrivo dei Carabinieri.
Riscontrati quindi elementi di colpevolezza a carico dei due soggetti, i Carabinieri di Lazise li hanno denunciati per furto e danneggiamento a seguito di incendio in concorso e, il solo B.R.C., anche per porto abusivo di arma.