Furto

Rubano una Mercedes in una villa a Peschiera e vengono beccati a Verona: fermati tre giovani dopo un inseguimento

L'auto è stata individuata grazie al sistema di geolocalizzazione. I Carabinieri hanno arrestato un 19enne dominicano, mentre due minori sono stati portati all'istituto penitenziario minorile

Rubano una Mercedes in una villa a Peschiera e vengono beccati a Verona: fermati tre giovani dopo un inseguimento
Pubblicato:
Aggiornato:

Nella mattinata di ieri, giovedì 30 maggio 2024, i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Verona, in collaborazione con quelli della Stazione di Peschiera del Garda, hanno arrestato un 19enne di origine domenicana residente a Verona e due minorenni, accusati di violenza, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e porto abusivo di oggetti pericolosi.

Rubano una Mercedes dotata di sistema di geolocalizzazione

I Carabinieri di Peschiera del Garda hanno ricevuto una denuncia per un furto in casa, durante il quale è stata rubata una Mercedes GLC con sistema di geolocalizzazione.

Notando che l'auto era a Verona, i militari hanno dunque allertato la Sezione Radiomobile locale che ha iniziato le ricerche e, dopo varie localizzazioni, ha trovato il veicolo nel traffico di Corso Venezia.

A quel punto il conducente, vedendo la pattuglia, ha cercato di scappare dando vita ad un vero e proprio inseguimento.

Fermati un 19enne e due minori

Durante la fuga, tuttavia, la Mercedes ha urtato altre auto, mettendo a rischio anche la sicurezza dei passanti. Nonostante una prima resistenza, i Carabinieri sono poi riusciti a far arrestare il veicolo, bloccando i fuggitivi.

Gli arrestati sono stati portati alla Caserma Pastrengo per ulteriori indagini, dove sono stati trovati in loro possesso utensili idonei ad effettuare forzature di infissi e atti ad offendere.

I due minorenni sono stati trasferiti all'istituto penitenziario minorile di Treviso, mentre il 19enne è stato trattenuto nella caserma e presentato al Giudice del Tribunale di Verona, che ha convalidato l'arresto, rinviato l'udienza e disposto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali