Cronaca

Rumeno tenta di rubare nel chiosco a due passi da Porta Nuova

L'uomo è stato notato da un cittadino di origini straniere che ha subito avvertito la polizia.

Rumeno tenta di rubare nel chiosco a due passi da Porta Nuova
Cronaca Verona Città, 22 Luglio 2019 ore 19:58

Intorno alle 4.00 del mattino si è verificato un tentativo di furto ai danni di un bar che si trova nei pressi dell’intersezione stradale tra Corso Porta Nuova e Circonvallazione Oriani. Gli agenti delle volanti, raggiunto il luogo, hanno notato una persona intenta ad armeggiare, con un tubo di metallo, sulle inferriate d’ingresso del bar e, non avendo dubbi sulle intenzioni del delinquente, si sono precipitati nella sua direzione.

Si è servito di un tubo metallico lungo 180 cm

L’uomo, un trentenne rumeno, vistosi scoperto, ha tentato di fuggire dapprima scavalcando la recinzione perimetrale del chiosco, per poi dirigersi in direzione del terrapieno dei bastioni. C.A. è stato raggiunto e bloccato, dopo pochi minuti di inseguimento, all’interno dell’area verde, e tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato. Le indagini effettuate in seguito, hanno consentito di appurare che il cittadino straniero, dopo aver scavalcato la recinzione per raggiungere il chiosco, si era avvicinato alla porta di ingresso, aveva infranto il vetro della porta e, utilizzando un tubo di metallo di circa 180 cm di lunghezza, aveva tentato di piegare le inferriate che proteggevano l’entrata, al fine di poter guadagnare l’accesso al locale.

L'arresto

L’arrestato, riconosciuto dal testimone che aveva chiesto l’intervento della Polizia, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa del rito direttissimo previsto per la mattinata odierna. Stamane, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto, nei confronti di C.A., la misura cautelare dell’obbligo di presentazione giornaliera alla Polizia Giudiziaria e rinviato l’udienza al prossimo 19 settembre.