Tutte le novità

Sanificazioni, prenotazioni tramite app e non solo, Gardaland si reinventa FOTO E VIDEO

Numerosi bollini colorati permetteranno di capire il giusto distanziamento mentre si è in coda per salire sull'attrazione.

Garda, 14 Giugno 2020 ore 16:12

A seguito dell’emergenza sanitaria, si è reso necessario lo sviluppo di un protocollo di riapertura in salute e sicurezza che prevede alcune misure utili per tutelare la salute degli ospiti e dei dipendenti.

Distanziamenti a partire dai parcheggi

La stagione 2020 del parco divertimenti è caratterizzata dai contingentamenti degli ingressi al parco che inizia con l’accesso che potrà essere eseguito solamente attraverso la prenotazione che si può fare attraverso il sito ufficiale. Appena si arriva al parcheggio si possono vedere le delimitazioni degli stalli che sono alternati, in modo tale da poter garantire i distanziamenti. Aldo Maria Vigevani, Amministratore Delegato di Gardaland ha spiegato:

Abbiamo fissato un limite giornaliero di circa 10.000 persone. Ovviamente questo porterà ad una riduzione rispetto ai nostri numeri abituali, ma siamo positivi sull’andamento della stagione, inoltre abbiamo da poco attivato il servizio prenotazioni online e i primi riscontri sono molto lusinghieri. Gardaland resta una destinazione sicura, un aggregatore di affettività condivisa dove passare il tempo in allegria con le persone che si amano”.

Bollini e barriere per gli accessibili

Sia all’ingresso che durante la coda davanti alle attrazioni, sono stati posizionati dei bollini gialli che permettono di garantire il distanziamento di un metro gli uni dagli altri. L’obbligo di indossare la mascherina per tutti i visitatori sopra i 6 anni e fornitura dei dispositivi di protezione ai dipendenti. Vengono effettuate delle sanificazioni continue delle aree comuni e delle attrazioni dopo ogni giro oltre all’inibizione di alcuni posti a sedere delle attrazioni per favorire il distanziamento sociale. Anche i servizi igienici permettono di evitare assembramenti dato che, all’ingresso, è presente un display che permette di vedere quanti posti liberi sono presenti inoltre, i lavandini non sono tutti disponibili ma sono stati alternativamente coperti per evitare la vicinanza tra le persone.

15 foto Sfoglia la gallery

Anche per mangiare serve un’applicazione

Una novità molto importante nell’ambito del distanziamento sociale è l’utilizzo di nuove tecnologie come l’applicazione per prenotare le attrazioni che permette di partecipare ad una coda virtuale, riducendo così i tempi di permanenza in fila e gli eventuali assembramenti. Con l’app QODA è possibile anche prenotare il proprio posto nei ristoranti del parco. Una volta giunti al ristorante, si potrà vedere, tramite il QrCode, il listino con piatti e prezzi per poter effettuare l’ordinazione.

4 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità