Grande attesa

Sboarina: “In attesa di conoscere la zona, sicuro i centri commerciali chiusi nel week end”

Grande attesa per poter conoscere la collocazione del Veneto, se sarà considerato "verde" o "arancione".

Sboarina: “In attesa di conoscere la zona, sicuro i centri commerciali chiusi nel week end”
Verona Città, 04 Novembre 2020 ore 14:24

Cresce l’attesa.

Si attende il “verdetto”

Non è ancora certa la collocazione del Veneto per quanto riguarda le specifiche zone, se verde o arancione. Di certo la differenza è sostanziale. Nel frattempo il sindaco di Verona, Federico Sboarina, nella giornata di oggi, mercoledì 4 novembre 2020 ha indetto una conferenza stampa per rendere noti i punti certi del decreto. Il primo cittadino ha affermato:

“Stiamo aspettando di avere maggiori informazioni circa la suddivisione in fascia tra verde o arancione. La collocazione viene determinata con il decreto del Ministro della Salute sulla base di 21 parametri che vengono dati dalla comunità scientifica e in base a quello si collocano le Regioni. Nel primo articolo il Dpcm stabilisce i provvedimenti in vigore da domani, giovedì 4 novembre al 3 dicembre 2020 che valgono su tutto il territorio nazionale. Quella più importane ed era nota è il coprifruoco dalle 22 alle 5 mattino, già in vigore da domani, su tutto il territorio nazionale. Nell’inciso viene data la possibilità ai sindaci di interdire le piazze, invece che dalle 21 fare un h24 nel caso in cui si dovessero creare assembramenti. Credo però che non ci sarà motivo per farlo”.

Che cosa è certo

Sboarina ha poi elencato tutti i punti certi del Dpcm, che valgono quindi indipendentemente dalla zona di appartenenza. Il primo cittadino ha affermato:

“Con la nuova stesura, per quanto riguarda lo sport, sono ammesse solo le competizioni nazionali e internazionali, il resto è sospeso. E’ stata introdotta la chiusura di mostre e musei quindi già da domani. Per il trasporto pubblico scendiamo al 50% della capienza (prima era 80%). I centri commerciali saranno chiusi sabato, domenica, festivi e prefestivi, mantenendo aperti solo generi alimentari, farmacie e tabaccherie. Per la didattica si passerà al 100% della modalità a distanza ma sarà possibile invece studiare in presenza solamente nel momento in cui è indispensabile usare i laboratori”.

LEGGI ANCHE: Covid, Zaia: “Veneto arancione? Non ho notizie” | +2436 contagi in Veneto | Dati 4 novembre 2020

TI POTREBBEE INTERESSARE: Nuovo Dpcm 3 novembre 2020 firmato: coprifuoco totale dalle 22 alle 5, zone rosse, arancioni e verdi

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità