Cronaca
Verona

Sboarina: "Massima solidarietà e vicinanza agli amici di Huijuan"

La richiesta di non creare quell'allarmismo che invece genera delle negatività

Sboarina: "Massima solidarietà e vicinanza agli amici di Huijuan"
Cronaca Verona Città, 14 Febbraio 2020 ore 14:35

Sboarina ha incontrato alcuni membri della delegazione della città con cui è stato creato il gemellaggio.

Sboarina: "Massima solidarietà e vicinanza agli amici di Huijuan"

Il sindaco incontra il console generale Huijuan della Repubblica Popolare Cinese e i vertici dellassociazione principale dei cinesi a Verona. Un incontro voluto fortemente dal sindaco Federico Sboarina che ha affermato:

"Ho deciso di fare questo incontro con gli amici e ripeto Amici cinesi, perchè credo che per il popolo cinese è un momento oggettivamente difficile. Quello che stiamo seguendo dai media, oltre a essere una fonte giusta di informazione però a me è noi fa pensare come le difficoltà che si vivono in questo momento in Cina, anche per chi come me è stato ospite per qualche giorno nella città di Huijuan agli inizi di settembre e quindi ho potuto rinsaldare, ancora di puù, sulla base di quella firma che abbiamo messo a fine di marzo sugli accordi della Via della Seta con la città di Huijuan, il legame che unisce Verona con questa città, in senso più ampio il popolo italiano con quello cinese. Volevo rappresentare la vicinanza della città di Verona e dei veronesi alla città di Huijuan e con gli amici della Cina. Volevo esprimere anche la vicinanza alla comunità cinese che vive in Italia, evidentemente, per tuto quello che si legge e si scrive, tante attività sono in difficoltà per timori e paure. La vicinanza è quindi alla comunità che risiede in tantissimi anni nella comunità e in generale nel nostro Paese. Vorrei far sapere la disponibilità da parte del Comune di Verona di dare un aiuto e supporto, oggi tra l'altro è la festa di San Valentino, il gemellaggio nasce quindi tra le due storie, oggi la giornata è simbolica per il legame che c'è. Voglio ribadire che c'è la vicinanza e la volontà da parte dell'amministrazione di fare ciò che è possibile per gestire al meglio la situazione della comunità cinese che risiede nella nostra città. Vorrei ribadire che, che ci sia un problema è innegabile ma la cosa importante è non trasformare una situazione grave in allarmismi che per certi versi diventano esagerati, quindi è bene dire quali sono le problematiche e le difficoltà ma di non creare quell'allarmismo che invece genera delle negatività nella comunità cinese e anche nella nostra. C'è dell'allarmismo e ci sono poi delle paure ingiustificate".

Gratitudine dal console

L’epidemia speriamo termini quanto prima, mentre i nostri rapporti istituzionali avranno lunga durata – ha affermato il console -. Ecco perché questa collaborazione è importante. Purtroppo gli allarmismi hanno avuto un impatto negativo per le attività economiche cinesi in Italia, soprattutto ristoranti e bar, generando un danno anche all’economia italiana in generale. Dobbiamo lasciare il timore e affrontare la questione con ragionevolezza, portando avanti i progetti comuni. Quest’anno cade il 50esimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra i nostri due Paesi, ma il 2020 è anche l’anno del turismo cinese in Italia. Il consolato vuole continuare a lavorare insieme alle istituzioni locali per rinsaldare ogni forma di legame e iniziativa”.

Il presidente Hu ha affermato:

“La collaborazione con il Comune di Verona è un supporto importante soprattutto in questo periodo. Le istituzioni, infatti, possono aiutarci nell’applicare l’auto quarantena e nel monitorare le persone che arrivano dalla Cina, a garanzia della salute di tutti”.

Torna alla home

6 foto Sfoglia la gallery