Verona

Sboarina sul trasporto scolastico: “Nessun taglio, servizio impostato sulle richieste”

Sboarina spiega che si tratta di un allarme privo di fondamentodato che fino al 23 agosto sono aperte le preadesioni online al trasporto scolastico 2020-2021.

Sboarina sul trasporto scolastico: “Nessun taglio, servizio impostato sulle richieste”
Verona Città, 22 Agosto 2020 ore 12:54

Un allarme privo di fondamento.

La replica del sindaco

Elisa La Paglia, candidata alle elezioni regionali per il PD, ha puntato il dito contro l’amministrazione, definendo inamissibile il taglio al trasporto pubblico per le scuole. Il sindaco di Verona, Federico Sboarina non ci sta e ribatte:

“La campagna elettorale per le regionali è ancora lunga, mi chiedo se il consigliere e candidato Pd intenda proseguirla con una bufala al giorno e soprattutto seminando inutili incertezze nelle famiglie. Sul trasporto scolastico locale, in particolare, mi preme ricordarle che il decreto legislativo che da tempo lo disciplina e a cui si riferiscono i Comuni per la sua gestione (nella fattispecie l’art. 5, comma 2 del D.lgs 63/2017) porta la firma dell’allora presidente del Consiglio Gentiloni e dei Ministri Fedeli, Madia e Padoan. Una legge voluta dal PD, che il consigliere dovrebbe ben conoscere visto che si tratta del suo partito”.

Un allarme privo di fondamento

Il sindaco prosegue inoltre affermando:

“Invece, palesando una complessiva ignoranza nella materia, denuncia tagli nel servizio di trasporto nelle linee che servono le scuole dell’infanzia e le scuole primarie del capoluogo. Un allarme privo di fondamento per il semplice motivo che fino al 23 agosto sono aperte le preadesioni online al trasporto scolastico 2020-2021. Solo sulla base delle effettive richieste pervenute, il Comune potrà procedere con la pianificazione del servizio che, ad oggi, non è ancora stabilito. Così come sono recentissime le linee guida ministeriali sul trasporto, mentre è ancora in essere la riorganizzazione degli istituti scolastici per rispettare le disposizioni statali contro il contagio da Covid-19. Fra i possibili scenari, ad esempio, l’istituzione di orari scolastici di entrata ed uscita differenziati. Quindi, in questo generale quadro di incertezza, le preadesioni delle famiglie e l’organizzazione scolastica rappresentano parametri fondamentali su cui costruire il servizio. Inoltre, il decreto Gentiloni impone il raggiungimento della più vicina sede e senza nuovi o maggiori oneri per gli enti pubblici. Questa legge del Pd, così come tutte le altre disposizioni vigenti verranno rispettate. Lo faremo con una programmazione seria come è sempre stato, il servizio di trasporto scolastico veronese darà risposta a tutte le richieste pervenute, che comprendono anche le fermate desiderate”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità