Cronaca
Verona

Scende dal bus e le scippano la borsa: ladro preso grazie a un cittadino ma evade dai domiciliari

Le urla della signora hanno richiamato un cittadino presente sul luogo per lavoro, il quale ha rincorso il ragazzo riuscendo a bloccarlo a terra.

Scende dal bus e le scippano la borsa: ladro preso grazie a un cittadino ma evade dai domiciliari
Cronaca Verona Città, 26 Ottobre 2021 ore 11:44

È stato processato per direttissima e convalidato l’arresto di un 23enne romeno residente in Valpolicella che, venerdì pomeriggio, è stato colto in flagranza di reato per tentato di scippo ai danni di una 48enne.

Scende dal bus e le scippano la borsa

Ad intervenire tempestivamente sono stati i Vigili di Quartiere della Delegazione di Borgo Trento grazie alla collaborazione di un cittadino. L'arrestato si era avvicinato per strappare la borsa alla donna, appena scesa da un autobus tra via Mameli e via Cesiolo, che però ha opposto resistenza tanto che entrambi sono caduti a terra. Le urla della signora hanno richiamato un cittadino presente sul luogo per lavoro, il quale ha rincorso il ragazzo riuscendo a bloccarlo a terra.

E' evaso dai domiciliari

Immediatamente è accorso un Vigile di Quartiere che ha proceduto, con un’altra pattuglia di Vigili di Quartiere già in zona per contrastare il fenomeno delle truffe agli anziani, all'arresto e alla messa a disposizione del pubblico ministero di turno Paolo Sachar. Il pubblico ministero ha disposto gli arresti domiciliari da cui però il romeno è evaso nella notte tra venerdì e sabato, ed è attualmente ricercato dagli agenti della Polizia locale. Il processo è fissato al 3 dicembre.

"Questa è la risposta a quanti affermano che i vigili di quartiere non si vedono - afferma l'assessore alla Sicurezza Marco Padovani -. In pochi minuti tre operatori della Delegazione Borgo Trento sono accorsi per arrestare lo scippatore, il tutto grazie al fondamentale aiuto del cittadino. Mai come nel caso degli scippi, l'azione rapida di chi è vicino serve a sventare il reato. Un primo intervento che, con il valido supporto dei nostri agenti presenti sul territorio, serve a generare sicurezza. In queste settimane, grazie al progetto con la Prefettura di Verona, stiamo contrastando il fenomeno delle truffe agli anziani, sono già molte le persone identificate che si introducono in appartamenti e cortili della zona di Borgo Trento”.