Sciopero all’aeroporto Catullo, i lavoratori incrociano le braccia per i tagli di stipendio

A protestare sono i dipendenti della società Ags Handling Srl.

Sciopero all’aeroporto Catullo, i lavoratori incrociano le braccia per i tagli di stipendio
Villafranca, 22 Settembre 2019 ore 18:55

Domani, lunedì 23 settembre, i viaggiatori che transiteranno per l’aeroporto “Valerio Catullo” di Verona potrebbero incontrare qualche disagio a causa di uno sciopero indetto da Cub Trasporti Verona e che vedrà i lavoratori della società Ags Handling Srl incrociare la braccia. Si tratta di tutti quei lavoratori impegnati nei servizi svolti in aeroporto finalizzati a fornire assistenza a terra a terzi, vettori e utenti (tradotto tutti quei lavoratori impegnati a controllare i documenti di viaggio, o a distribuire i bagagli negli aerei o ancora che coordinano il traino degli aerei dalla piazzola fino in pista). La motivazione alla base di questa decisione è spiegata in un comunicato dove i lavoratori denunciano di aver subito “dal 1 maggio 2019 un abbassamento dello stipendio del 3,47% al mese”. I lavoratori, si legge nel comunicato, parlano di modifiche unilaterali dell’orario di lavoro che avrebbero fatto perdere “dagli 80 ai 150 euro al mese”. Per questo motivo nella giornata di domani si potrebbero verificare dei ritardi nella partenza di alcuni voli dallo scalo veronese.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità