Impazza la polemica

Scivolone per il Comune di Lazise: lo spot per promuovere il turismo è stato definito “sessista” VIDEO

L'associazione che riunisce i pubblicitari italiani ribadisce che, mentre l'amministrazione si compiace, è ben diverso il giudizio dell'opinione pubblica.

Garda, 08 Ottobre 2020 ore 18:24

Doveva essere “semplicemente” uno spot per promuovere il turismo.

Promuovere il territorio

Una melodia coinvolgente e il desiderio di far ripartire il turismo nel proprio Comune. Il video ufficiale di Lazise per promuovere il primo comune d’Italia situato sul lago di Garda sta facendo discutere… e non poco! “Tourism Lazise” ed il consiglio comunale di Lazise promuovono il video creato grazie alla canzone creata dal gruppo “Alefusco4th band“, fino a qui tutto nella norma, se non fosse che non è passato inosservato il testo.

Art Directors Club Italiano (ADCI) l’associazione che riunisce i pubblicitari italiani, stronca senza riserve lo spot, definendolo come un'”infelice trovata”.

La frase “infelice”

Di tutto lo spot, nel mirino della polemica è entrata una specifica frase che recita:

Belle donne per tutta la città, per tutti i gusti e di tutte le nazionalità. Le puoi invitare in spiaggia e cantare loro d’amore, al tramonto non potran dire di no”.

Vicky Gitto, presidente di Art Directors Club Italiano a tal proposito afferma:

“Al giorno d’oggi un professionista della comunicazione non può in nessun modo presentare un messaggio promozionale di questo tipo, ed è ancora più paradossale che siano le amministrazioni comunali ad approvare contenuti di questo genere. Come associazione di categoria sono anni che ci impegniamo, grazie anche al progetto Equal, nel promuovere campagne pubblicitarie che rappresentino immaginari evoluti contro ogni tipologia di discriminazione“.

L’associazione ribadisce che, mentre l’amministrazione si compiace, è ben diverso il giudizio dell’opinione pubblica e di chi invece “la pubblicità la fa sul serio”. Gitto ha concluso:

“Non è un fatto da minimizzare perché si tratta di uno spot per un piccolo Comune perché alla stessa stregua di una campagna nazionale può avere anche questo un grande impatto sulle persone. Purtroppo questo tipo di ‘incidente’ non è la prima volta che capita soprattutto quando sono coinvolte le amministrazioni locali, questo perché hanno modalità di scelta dei partner decretate da logiche di selezione spesso confuse e poco meritocratiche, che poi portano a risultati come questo”.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità