Scoperto a rubare in negozio, lancia scarpe contro i Carabinieri

Movimentato uno dei due furti avvenuti nei centri commerciali di San Martino Buon Albergo nel weekend

Scoperto a rubare in negozio, lancia scarpe contro i Carabinieri
Cronaca 11 Dicembre 2017 ore 19:16

Movimentato uno dei due furti avvenuti nei centri commerciali di San Martino Buon Albergo nel weekend

Un weekend di fuoco, nonostante la neve appena fioccata, quello appena trascorso per i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Verona.

I militari infatti hanno operato ben due arresti a San Martino buon Albergo, uno sabato 9 dicembre e l’altro ieri, domenica 10.

Il primo intervento è avvenuto presso il centro commerciale “Le corti venete”, dove una donna padovana, classe '85, con pregiudizi di polizia, ha riempito il carrello della spesa con indumenti vari e piccoli elettrodomestici per poi provare a uscire dal centro senza però passare dalle casse. Bloccata, è stata immediatamente arrestata per furto aggravato dai Carabinieri sopraggiunti sul luogo: questa mattina la direttissima, con cui è stato convalidato l’arresto, ha inoltre disposto la misura cautelare del carcere, in attesa del processo definitivo che si terrà il 30 marzo 2018.

Il secondo intervento ieri sera, sempre per furto, sempre in un grande centro commerciale: “Pittarello”.
Anche in questa occasione il malvivente, un uomo marocchino classe '79, anch’egli con precedenti di polizia, non aveva alcuna intenzione di passare per la cassa dopo aver prelevato un paio di scarpe. Notato dal direttore del negozio mentre nascondeva le scarpe sotto il giubbino, è stato in un primo momento proprio da quest’ultimo fermato ed invitato a pagare ciò che aveva indebitamente sottratto. L’uomo, quasi infastidito dal richiamo, di tutta risposta è rientrato, e ha iniziato a lanciare tutte le scatole di scarpe, creando agitazione e spavento nei presenti che si sono visti nel mezzo di un momento di pieno delirio. Immediata è stata la chiamata al 112, e all’arrivo dei militari la furia del ladro si è tutt’altro che placata, poiché l’uomo ha iniziato a lanciare scarpe anche contro i Carabinieri, che lo hanno ammanettato e portato in caserma, arrestandolo per rapina impropria e resistenza.
Questa mattina la direttissima: arresto convalidato, termini a difesa, in carcere fino al 30 marzo.