Cronaca

Sequestro di cocaina nel Basso veronese

Arrestato un marocchino in possesso di 150 grammi di stupefacente

Sequestro di cocaina nel Basso veronese
Cronaca Legnago e bassa, 13 Luglio 2018 ore 18:45

Sequestro di cocaina nel Basso veronese.

Sequestro di cocaina

Un’attività incessante, quella condotta dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Verona, finalizzata ad intercettare e reprimere i fenomeni criminali connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio. Con questo obiettivo, nella giornata di ieri, a seguito di indagini accurate, gli agenti della Sezione Antidroga hanno messo a segno un altro importante traguardo, sequestrando circa 150 grammi di cocaina e procedendo al fermo di un ventisettenne extracomunitario, originario del Marocco e in Italia, di fatto, senza fissa dimora.

Arrestato un ventisettenne

L’attività investigativa effettuata negli scorsi mesi ha condotto i poliziotti al rinvenimento di 15 involucri, di varie dimensioni e peso, contenenti sostanza stupefacente. La droga, destinata al mercato della provincia, veniva nascosta all’interno di barattoli sotterrati nei campi del basso veronese e prelevata all’occorrenza, pronta per la vendita. I numerosi appostamenti effettuati dagli agenti hanno condotto all’identificazione del principale indiziato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: Omouih Rachid, scoperto mentre estraeva la droga da alcuni dei vasetti interrati.

In carcere

L’uomo, individuato nel pomeriggio di ieri nelle vicinanze di un casolare abbandonato in aperta campagna, è stato tradotto dagli uomini della Squadra Mobile presso la Casa Circondariale di Montorio, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. Nella mattinata odierna, il giudice, dopo aver convalidato il fermo, ha disposto nei confronti di Omouih Rachid, la custodia cautelare in carcere.