Cronaca

Sequestro di cocaina nel Basso veronese

Arrestato un marocchino in possesso di 150 grammi di stupefacente

Sequestro di cocaina nel Basso veronese
Cronaca Legnago e bassa, 13 Luglio 2018 ore 18:45

Sequestro di cocaina nel Basso veronese.

Sequestro di cocaina

Un’attività incessante, quella condotta dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Verona, finalizzata ad intercettare e reprimere i fenomeni criminali connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio. Con questo obiettivo, nella giornata di ieri, a seguito di indagini accurate, gli agenti della Sezione Antidroga hanno messo a segno un altro importante traguardo, sequestrando circa 150 grammi di cocaina e procedendo al fermo di un ventisettenne extracomunitario, originario del Marocco e in Italia, di fatto, senza fissa dimora.

Arrestato un ventisettenne

L’attività investigativa effettuata negli scorsi mesi ha condotto i poliziotti al rinvenimento di 15 involucri, di varie dimensioni e peso, contenenti sostanza stupefacente. La droga, destinata al mercato della provincia, veniva nascosta all’interno di barattoli sotterrati nei campi del basso veronese e prelevata all’occorrenza, pronta per la vendita. I numerosi appostamenti effettuati dagli agenti hanno condotto all’identificazione del principale indiziato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: Omouih Rachid, scoperto mentre estraeva la droga da alcuni dei vasetti interrati.

In carcere

L’uomo, individuato nel pomeriggio di ieri nelle vicinanze di un casolare abbandonato in aperta campagna, è stato tradotto dagli uomini della Squadra Mobile presso la Casa Circondariale di Montorio, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. Nella mattinata odierna, il giudice, dopo aver convalidato il fermo, ha disposto nei confronti di Omouih Rachid, la custodia cautelare in carcere.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter