Sgarbi contro il Catullo: la schiuma da barba non supera i controlli VIDEO

Il critico d'arte torna protagonista con un controverso video.

Villafranca, 24 Dicembre 2019 ore 16:13

Sgarbi contro il Catullo per la schiuma da barba

Oltre 10.000 condivisioni e 15.000 commenti per il video postato domenica sera da Vittorio Sgarbi nel quale da una camera d’albergo se la prende con l’aeroporto Valerio Catullo di Villafranca. E’ l’ultimo “show” in cui il noto critico d’arte sfoga la sua rabbia. Ira esplosa dopo che gli addetti alla sicurezza gli hanno sequestrato la schiuma da barba (per motivi di sicurezza come da protocollo) prima di imbarcarsi sull’aereo.

“Pronto ad una denuncia”

“Sono pronto a presentare denuncia, è la quarta-quinta volta che mi succede, non è possibile che io non possa utilizzare una cosa che è mia”, sostiene Sgarbi.

“Ho deciso di aprire un’azione giudiziaria – ha annunciato – perché non capisco come una persona che viaggia e porta la schiuma da barba debba vedersela rubata e sequestrata da gente incapace che crede che sia un pericolo per la sicurezza. Sarà la quarta-quinta volta che mi succede, non è possibile che io non possa utilizzare una cosa che è mia”.

Poi Sgarbi, come al solito, ha urlato, insultando tutti: “Hanno rotto i cogl… Mi sono rotto di farmi rubare la schiuma da barba negli aeroporti! Ladri! Ladri! Ladri!”. Il video-show di Sgarbi “nudo e furioso” è diventato virale in rete e ha superato oltre un milione di visualizzazioni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità