Cronaca
Verona

Si agita alla vista dei Carabinieri: nella protesi del braccio aveva nascosto della droga, arrestato

Nel corso di un mirato servizio svolto nel quartiere di Borgo Roma, i Carabinieri hanno fermato un cittadino bordo di un’autovettura che si è dimostrato subito agitato.

Si agita alla vista dei Carabinieri: nella protesi del braccio aveva nascosto della droga, arrestato
Cronaca Verona Città, 08 Giugno 2022 ore 10:42

Rimane sempre vigile e costante l’azione dell’Arma di Verona nella prevenzione e repressione al traffico di sostanze stupefacenti.

Si agita alla vista dei Carabinieri

Lo scorso lunedì, infatti, nel corso di un mirato servizio svolto nel quartiere di Borgo Roma, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Verona hanno arrestato un uomo per “detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio”.

Diversi sono stati i veicoli e le persone controllate nello specifico servizio fino a quando, a bordo di un’autovettura, è sopraggiunto il cittadino italiano, gravato da diversi precedenti in materia di sostanze stupefacenti. Lo stato di agitazione che lo ha colto allorquando ha compreso che sarebbe stato sottoposto ad un accurato controllo di polizia lo ha tradito ed ha messo in allarme i militari.

Ad attirare ulteriormente la loro attenzione è stato in particolare il fatto che l’uomo, nonostante fosse al volante della propria autovettura, sembrava non muovere affatto il suo braccio sinistro, scoperto solo dopo essere un braccio artificiale. E l’intuizione dei Carabinieri si è rivelata di quelle giuste poiché, sottoposto a perquisizione personale, proprio all’interno della protesi sono stati recuperati, ben occultati, circa 5 grammi di hashish.

Ricerche di sostanze stupefacenti anche presso l’abitazione del fermato

Considerati i precedenti penali, i Carabinieri hanno poi esteso le ricerche di sostanze stupefacenti anche presso l’abitazione del fermato, riuscendo a recuperare, oltre un altro piccolo quantitativo della medesima sostanza, circa 11 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e materiale vario da taglio e confezionamento della droga, nonché una somma in contanti pari a 1065 euro, considerate provento di pregresse attività di spaccio.

L’uomo è stato quindi arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, comparso dinanzi al Giudice per il rito direttissimo che ha
convalidato l’arresto, disponendo per lui la misura dell’obbligo di presentazione quotidiano alla polizia giudiziaria.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter