Si finge un poliziotto ed entra nel centro d'accoglienza

I carabinieri hanno denunciato due fratelli che hanno fatto un blitz a Pescantina

Si finge un poliziotto ed entra nel centro d'accoglienza
Cronaca 09 Dicembre 2017 ore 18:33

I carabinieri hanno denunciato due fratelli che hanno fatto un blitz a Pescantina

I carabinieri di Peschiera del Garda hanno denunciato due fratelli che ieri sera, venerdì 8 dicembre, a Pescantina hanno fatto un blitz in un Centro di accoglienza dove alloggiano famiglie nigeriane richiedenti asilo, aggredendo alcuni degli ospiti.

I due, vicini agli ambienti della destra locale, sono accusati di violazione di domicilio, sostituzione di persona e interferenza nella vita privata. Dalle indagini dell'Arma, i due indagati hanno forzato la porta della villetta e dopo essersi presentati, uno come poliziotto e l'altro come proprietario dell'immobile, hanno iniziato a filmare con il loro telefonino le stanze e gli ospiti presenti.

Uno dei nigeriani dopo aver chiesto invano al falso poliziotto di mostrare il tesserino di riconoscimento, ha ripreso a sua volta i due, chiamando poi il 112. Gli intrusi hanno sottratto con la forza all'immigrato il telefonino, rompendolo. In quel mentre sono giunti i carabinieri che hanno portato in caserma i due estranei denunciandoli. Nessuna denuncia è stata sporta dai richiedenti asilo (Ansa).