Cronaca

Si getta nella acque del canale, 31enne salvata dagli agenti

La donna è stata tratta in salvo cosciente nonostante lo shock e lo stato di ipotermia.

Si getta nella acque del canale, 31enne salvata dagli agenti
Cronaca Verona Città, 23 Dicembre 2019 ore 14:37

Si getta nella acque del canale, 31enne salvata dagli agenti.

Si getta nella acque del canale, 31enne salvata dagli agenti

Erano le prime ore del mattino quando, ieri, gli agenti della Questura di Verona ricevevano la segnalazione di un cittadino che riferiva di aver visto una donna gettarsi nelle acque di canale Camuzzoni. E, non appena ne hanno avuto notizia, i poliziotti delle Volanti si sono diretti immediatamente verso quel tratto di fiume che costeggia la pista ciclabile, tra corso Milano e via San Marco, e sono riusciti, poco distante, ad intravedere la sagoma di D.A.S. che affiorava dall’acqua. Solo 10 minuti sono trascorsi dalla segnalazione al salvataggio, minuti concitati, però, che hanno tenuto tutti con il fiato sospeso, agenti di Polizia compresi: individuato il corpo della donna, che da via Albere veniva trasportato dalla corrente, gli operatori della prima Volante accorsa sul posto hanno coordinato l’intervento con il secondo equipaggio che si è posizionato a ridosso del corso d’acqua, tra piazzale XXV aprile e via dal Cero.

La vittima è stata recuperata

In prossimità di via Cardinale, gli agenti hanno deciso di scavalcare la recinzione e di portarsi a livello del fiume per dar corso alle operazioni di salvataggio: dopo pochi istanti, infatti, il corpo della donna, che teneva la testa a filo d’acqua, è uscito dal tunnel, imboccando quell’ultimo tratto di canale che porta alle grate di contenzione di Basso Acquar. Considerata l’emergenza, e nella consapevolezza che quella poteva essere l’ultima occasione favorevole per il recupero della vittima, i poliziotti si sono avvicinati al margine del corso d’acqua e, uno di loro, con l’ausilio dei colleghi, si è sporto dal bordo ed è riuscito ad afferrare il lembo della giacca indossata dalla ragazza, sottraendo quest’ultima dalla forza della corrente. La donna, una trentunenne originaria della Romania ma domiciliata a Verona, è stata tratta in salvo intorno alle 7.00 del mattino e, ancora cosciente nonostante lo shock e lo stato di ipotermia, è stata trasportata al Pronto Soccorso di Borgo Trento.