Cronaca

Si masturba davanti alle bambine: arrestato

Si tratta di un veronese di 55 anni. Una delle piccole ha solo 9 anni.

Si masturba davanti alle bambine: arrestato
Cronaca Verona Città, 23 Agosto 2018 ore 14:34

Si masturba davanti alle bambine: arrestato. Si tratta di un veronese di 55 anni. Una delle piccole ha solo 9 anni.

Si masturba davanti alle bambine: arrestato

Nel pomeriggio di ieri, intorno alle 15.30, gli agenti delle Volanti della Questura di Verona hanno tratto in arresto M.G., veronese di 55 anni, avvistato da uno straniero residente mentre praticava atti di autoerotismo di fronte alle figlie.

La terribile sequenza

Secondo la ricostruzione dei fatti, l’arrestato, in sosta con la propria auto sotto il balcone dell’abitazione dove le bambine stavano giocando, apriva la portiera della macchina e iniziava a masturbarsi guardando insistentemente le due minori. Una di queste, dell’età di 9 anni, accortasi di quanto stava accadendo, rientrava in casa e avvisava i genitori che, immediatamente, si precipitavano sul terrazzino e constatavano, sconcertati, la veridicità delle affermazioni della figlia.

L'inseguimento da parte del padre

Alla vista dei due adulti, l’uomo si ricomponeva e metteva in moto l’auto per allontanarsi. La prontezza di riflessi del padre che, dopo aver allertato gli operatori di polizia del 113, decideva di seguire il soggetto con la propria vettura, consentiva di reperire senza difficoltà l’uomo, preso in custodia dagli agenti in via Zancle. Accusato di aver compiuto atti osceni di fronte alle due bambine, M.G. non negava le proprie responsabilità mantenendo, rispetto al proprio agire, un atteggiamento noncurante, incosciente delle possibili ripercussioni psicologiche che avrebbe potuto ingenerare nelle menti delle due minori.

Era già stato condannato per lo stesso tipo di  reato

Arrestato per il reato di corruzione di minorenne, l’uomo, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Verona, veniva accompagnato nella propria abitazione, in attesa del rito direttissimo previsto per la giornata odierna. In mattinata M.G., già gravato da precedenti condanne per reati della stessa natura, è comparso davanti al giudice che, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari e rinviato l’udienza al prossimo 17 settembre.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter