Siringhe e degrado a Bussolengo, ora è allarme

Su alcuni casi si è concentrata l'attenzione dei Carabinieri della locale stazione.

Siringhe e degrado a Bussolengo, ora è allarme
Garda, 13 Agosto 2018 ore 10:39

Siringhe e degrado a Bussolengo, ora è allarme. Su alcuni casi si è concentrata l'attenzione dei Carabinieri della locale stazione.

Siringhe e degrado a Bussolengo, ora è allarme

«La prima raccolta dei rifiuti abbandonati era stata effettuata in piazza dello Zodiaco 15 giorni fa, per poi arrivare a questa settimana con un numero maggiore di volontari. Eravamo nove persone che, spostandoci tra la biblioteca comunale, piazzale Vittorio Veneto e le zone adiacenti il centro del paese, abbiamo iniziato la nostra nuova giornata dedicata alla raccolta dei vari rifiuti abbandonati». Iniziano così il loro racconto i ragazzi che fanno parte della neo associazione culturale ControVento. «Durante questa intera mattinata abbiamo raccolto una montagna di rifiuti, li abbiamo correttamente differenziati e smaltiti in maniera adeguata. E’ proprio durante quest’ultima raccolta che in varie ubicazioni sono stati rinvenute situazioni di forte degrado, con ritrovamento di un gran numero di preservativi e siringhe usate e poi abbandonate».

Il "covo" dei tossicodipendenti

Quella che questo gruppo di giovani ha rilasciato è una segnalazione sconcertante. La scena che si è loro presentata li ha allarmati e, anche se dotati di tutti gli indumenti atti a preservare la loro incolumità fisica, hanno velocemente informato i vigili urbani. La nuova indagine è già iniziata e si stanno muovendo anche i Carabinieri della locale stazione. «Si è soliti pensare che questi fatti capitino solamente in altri città - hanno continuato i ragazzi - creando in qualche modo, una specie di paraocchi verso questa gravissima piaga sociale. La nostra associazione è composta da soli volontari che vogliono far riscoprire il senso di comunità, con particolare attenzione ad ambiente e disabilità e punta fortemente a riscoprire il senso civico di ogni persona. Non esistono, in questo gruppo, colori politici. Non ci interessa farci conoscere a livello personale, siamo tutti alla pari. Abbiamo iniziato con il ripulire il nostro territorio, ma le nostre future iniziative verteranno anche sulla disabilità e la violenza di genere. Tutti percorsi che intraprenderemo in futuro, per ora abbiamo iniziato con il cercare di rendere più decoroso il nostro paese e siamo stati piacevolmente sorpresi dall’interessamento delle persone che ci hanno avvicinato, chiedendoci il perché di questo nostro operato e complimentandosi per quanto stavamo facendo».

Siringhe e degrado a Bussolengo - Gesti concreti

Un mondo che è sempre più social, dove criticare chi sporca o compie gesti contro la comunità conta di più delle azioni. «La nostra priorità è far comprendere che siamo molto più propensi a compiere gesti concreti che puntare il dito - proseguono i giovani - Collaborando e aiutandoci facciamo sì che ci si guadagni in pulizia e decoro per il nostro paese. Aspettiamo fiduciosi chiunque vorrà far parte del nostro gruppo». Chissà che lo spiacevole ritrovamento di questa settimana non possa servire ad alzare il livello di guardia operando sulla prevenzione, facendo in modo di accrescere la nostra speranza e che magari, anche se con visione utopistica, il senso civico di chi si rende protagonista di certi comportamenti possa nel frattempo avere un’inversione di marcia e migliorarsi positivamente.