Sistema fognario terminato l'adeguamento a Nogara

Il nuovo impianto di depurazione avrà una potenzialità complessiva stimata di 400 abitanti.

Sistema fognario terminato l'adeguamento a Nogara
Legnago e bassa, 10 Aprile 2018 ore 12:28

Terminati i lavori di adeguamento del sistema fognario depurativo.

Sistema fognario, ridurre gli impatti ambientali

“Il nuovo impianto di depurazione avrà una potenzialità complessiva stimata di 400 abitanti equivalenti" ha spiegato il presidente di Acque Veronesi Niko Cordioli, "L’obiettivo è di ridurre gli impatti ambientali, migliorando l’efficienza gestionale degli impianti che non rispondevano alle esigenze territoriali e agli standard normativi",prende una pausa e prosegue: "La nostra società è impegnata a garantire una costante armonia tra sviluppo delle infrastrutture ed esigenze ambientali e della collettività. L’intervento, dal costo complessivo di circa 700 mila euro, è terminato nelle scorse settimane, mentre entro l’estate termineranno i lavori di asfaltature delle vie interessate dal cantiere”.

Il miglioramento del servizio

La società che gestisce il servizio idrico integrato in 77 Comuni della provincia scaligera aveva progettato l’intervento con l’obiettivo di migliorare e potenziare  il sistema fognario a servizio della zona industriale del paese, valutando le problematiche relative allo smaltimento delle acque di processo utilizzate dalle industrie locali. Lo scopo principale è garantire delle soluzioni definitive ad alcune criticità di natura ambientale che da anni interessavano la zona. Il paese dell’ovest veronese, che vanta circa 10 mila utenze tra popolazione residente e attività di natura commerciale e industriale, è dotato di due sistemi fognario. Stiamo parlando di uno di tipo misto che serve il capoluogo e che scarica al depuratore comunale e nello specifico in località Valle, e una rete fognaria a servizio della zona industriale, a nord dell’abitato di Nogara, costituita da alcuni brevi rami di reti indipendenti che confluiscono in vasche imhoff o direttamente nei corsi d’acqua della zona.

Saranno realizzati 1200 metri di condotte

L'area artigianale/industriale di Nogara è interessata dalla presenza di numerose attività, anche di grossa dimensione, che  utilizzano ingenti quantitativi d’acqua nei loro processi produttivi, depurativi e fognari. La rete fognaria cui afferiscono gli scarichi di queste industrie non era fino adeguata agli standard quantitativi e qualitativi richiesti per un’ottimale rispetto ambientale, terminando il suo percorso depurativo in uno scolo a cielo aperto. Grazie all’intervento di Acque Veronesi saranno separate le acque di scarico derivanti dai processi produttivi industriali,  da quelle di natura civile della zona. Le prime saranno scaricate all’interno del fosso tombinato già presente, e le seconde saranno convogliate verso la nuova infrastruttura fognaria realizzata in questi mesi. Saranno quindi realizzate circa 1200 metri di nuove condotte che saranno collegate a due vasche imhoff situate all’intersezione tra Via Labriola e la S.S. 12, che avranno come punto di recapito finale l’attuale scolo tombinato.