Skarrozzata 2019, quest'anno il rafting nell'Adige si fa in carrozzina

A differenza delle precedenti edizioni quest'anno si vuole dare ai disabili l’occasione di vivere un’esperienza alla pari dei normodotati.

Skarrozzata 2019, quest'anno il rafting nell'Adige si fa in carrozzina
Verona Città, 09 Maggio 2019 ore 21:31

L’appuntamento è per sabato 11 maggio, alle 14, con partenza al Centro Sportivo Bottagisio del Chievo e arrivo al Boschetto. La partecipazione è gratuita per le persone disabili, ma l’iniziativa è aperta a tutti, con un contributo di 15 euro.

Un'edizione della Skarrozzata completamente differente

A differenza delle precedenti edizioni della “Skarozzata”,  che si sono svolte in città per sensibilizzare sul tema delle barriere architettoniche, l’idea del rafting in Adige vuole dare ai disabili l’occasione di vivere un’esperienza alla pari dei normodotati. Sui gommoni, infatti, i partecipanti avranno tutti gli stessi strumenti, la forza delle braccia per muovere la pagaia e la determinazione.

"Un modo originale per avvicinare persone normodotate e disabili"

“Un modo originale per avvicinare persone normodotate e disabili, in un’esperienza che annulla le diversità – ha detto l’assessore allo Sport -. Navigare l’Adige permette di vedere Verona da un altro punto di vista, immersi nella natura e nei suoi colori. Ringrazio gli organizzatori per l’impegno che dedicano a queste attività, la sensibilità con cui si prendono cura degli altri li nobilita”.

Info e iscrizioni

In caso di maltempo, l’iniziativa sarà spostata a sabato 25 maggio. Per partecipare alla Skarrozzata in Adige è obbligatorio accreditarsi scrivendo a skarrozzatavr@gmail.com.

Seguici sui nostri canali