Cronaca
Castelnuovo del Garda

Smonta pezzi di auto in una carrozzeria ma viene scoperto, ha tentato la fuga

I Carabinieri hanno trovato, occultato nella tasca dei suoi pantaloni, anche un coltello a serramanico lungo 20 cm.

Smonta pezzi di auto in una carrozzeria ma viene scoperto, ha tentato la fuga
Cronaca Garda, 29 Novembre 2021 ore 16:32

Nella notte di domenica 28 novembre 2021 i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Peschiera del Garda hanno arrestato per tentato furto aggravato e possesso di un coltello il giovane P.R. classe 1996 originario della Moldavia residente a Ferrara ma di fatto senza fissa dimora, pregiudicato.

Smonta pezzi di auto in una carrozzeria

Due pattuglie del N.O.R., verso le ore 00:30, venivano inviate dalla Centrale Operativa presso la carrozzeria denominata M.C. Auto di Castelnuovo del Garda in quanto al proprietario era giunto sul suo cellulare un allarme anti intrusione.

I Militari, giunti sul posto in pochi minuti, circondavano il perimetro della carrozzeria e, nel controllare la parte posteriore del parcheggio interno della carrozzeria, notavano, nel buio, una figura accovacciata. Quest'ultimo, vistosi scoperto, si alzava repentinamente e si dava alla fuga ma veniva prontamente raggiunto e immobilizzato dagli operanti.

Aveva già smontato le ruote posteriori di un veicolo

Si appurava successivamente, unitamente al proprietario della carrozzeria, che il malfattore aveva già smontato le ruote posteriori di un veicolo, dopo aver forzato e rotto la porta d’ingresso del garage. Aveva inoltre già caricato altro materiale su una autovettura presente all’interno della carrozzeria, che con molta probabilità avrebbe utilizzato per allontanarsi, una volta commesso il delitto.

A seguito di perquisizione personale, i Carabinieri hanno trovato, occultato nella tasca dei suoi pantaloni, anche un coltello a serramanico lungo 20 cm. Per tali fatti lo straniero veniva dichiarato in stato di arresto e denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere.
Questa mattina P.R. è stato giudicato per direttissima dal Tribunale di Verona. L’arresto, a seguito di patteggiamento, veniva convalidato e l’imputato è stato rimesso in libertà in attesa della prossima udienza fissata per il 17 gennaio 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter