Cronaca

Soccorse ragazze di Peschiera in difficoltà

Ritrovate grazie alla app in dotazione al Soccorso alpino che geolocalizza gli smartphone.

Soccorse ragazze di Peschiera in difficoltà
Cronaca Garda, 01 Agosto 2018 ore 08:17

Soccorse ragazze di Peschiera in difficoltà. Ritrovate grazie alla app in dotazione al Soccorso alpino che geolocalizza gli smartphone.

Soccorse ragazze di Peschiera in difficoltà

Alle 12.50 di ieri, 31 luglio, la Centrale operativa del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Verona per due ragazze che, partite per raggiungere il Ponte tibetano, avevano smarrito il sentiero e si erano perse in Valsorda. Ai carabinieri le giovani, entrambe ventunenni di Peschiera del Garda, avevano mandato la propria posizione tramite Whatsapp.

La geolocalizzazione

I soccorritori hanno poi effettuato una seconda geolocalizzazione tramite l'applicazione per smartphone in dotazione al Soccorso alpino, che ha però evidenziato un punto molto più distante. Sono quindi partite due squadre, una dal basso e una dall'alto da Malga Biancari, finché le giovani non hanno risposto ai richiami e sono state individuate in una vallata laterale assai impervia della Valsorda. Dopo averle assicurate, i soccorritori hanno attrezzato con una corda fissa un traverso esposto per farle passare in sicurezza, le hanno riaccompagnate sul sentiero e da lì alla loro macchina.

Il Soccorso alpino veneto

Il Soccorso alpino e speleologico del Veneto è suddiviso in tre Delegazioni, II Dolomiti Bellunesi, XI Prealpi Venete, VI Speleologica, delle quali fanno parte 769 soccorritori. Il Sasv è chiamato a intervenire in ambiente impervio, montano e ipogeo ed è disponibile 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno, su tutto il territorio regionale e, su allertamento del Cnsas, anche su territorio extraregionale.