Cronaca

Spaccio ai bastioni, arrestato un pakistano

Il 27enne dovrebbe essere espulso dal territorio comunale e si tratterebbe della seconda di un cittadino irregolare in meno di una settimana.

Spaccio ai bastioni, arrestato un pakistano
Cronaca Verona Città, 16 Ottobre 2019 ore 19:37

Arrestato ieri mentre vendeva droga sui bastioni agli studenti, oggi potrebbe essere trasferito in uno dei Centri di permanenza per il rimpatrio di Bari o Brindisi. Sarebbe la seconda espulsione di un cittadino irregolare dal territorio comunale in meno di una settimana. La Procura ha infatti condannato a 5 mesi e 10 giorni e autorizzato all’espulsione il 27enne pakistano senza permesso di soggiorno arrestato ieri pomeriggio dagli agenti del Nucleo Operativo della Polizia Giudiziaria della polizia municipale sui bastioni di circonvallazione Maroncelli, mentre spacciava marijuana a tre studenti che si sono dileguati all'arrivo degli agenti.

Identificate altre 12 persone

Lo straniero è stato trovato in possesso di 30 gr di droga e della somma di 250 euro, di cui non ha però fornito la provenienza. Nell'intervento sono state identificate altre 12 persone. E’ l’ennesima operazione effettuata dalla task force di dieci agenti scelti della Polizia municipale e dedicata esclusivamente al controllo del territorio, che da settembre è attiva 24 ore su 24 per contrastare la microcriminalità, a cominciare dallo spaccio di droga ai danni di giovani e studenti.

Agenti in borghese

L’arresto di ieri, in particolare, è il frutto di molte ore di lavoro sul posto, con gli agenti in borghese dediti a monitorare l’area, osservare i soggetti che frequentano i bastioni, gli spostamenti, le frequentazioni. Fino ad individuare i possibili assuntori ed intervenire in flagranza di reato. Non a caso il pakistano era già stato fermato qualche giorno fa, il 3 ottobre, ma la scarsa quantità di droga che aveva con sé per uso personale non ne ha permesso l’arresto.