Furto con strappo

Strappano la collana a una 87enne, rocambolesco inseguimento tra Valeggio, Peschiera e Castelnuovo

Due passanti sono stati attirati dalle urla di aiuto della donna e sono andati prontamente in suo soccorso, riuscendo a prendere la targa francese della vettura

Strappano la collana a una 87enne, rocambolesco inseguimento tra Valeggio, Peschiera e Castelnuovo
Garda, 08 Giugno 2020 ore 14:58

Inseguimento tra le vie dei Comuni gardesani.

Furto con strappo

Erano le 10.45 di ieri 7 giugno 2020 quando, a Castelnuovo del Garda, i Carabinieri del N.O.R. della Compagnia di Peschiera del Garda, hanno tratto in arresto i cittadini stranieri (C.D.) di 47 anni e di origine romena e (M.C.) di 24 anni di origine polacca ma di cittadinanza rumena, in Italia senza fissa dimora, positivo in Banca Dati. I due si sono resi responsabili di furto con strappo di una collanina d’oro del valore di mille euro ai danni di un’anziana signora di 87 anni (F.E.) e di resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’aiuto da parte di due passanti

I due malfattori, verso le ore 10.20 si trovavano in via Montalto di Castelnuovo del Garda quando si sono avvicinati furtivamente all’anziana signora che stava facendo rientro a casa. In pochi secondi, con mossa repentina, hanno perpetrato lo scippo, strappandole dal collo la collanina del valore di mille euro. Due passanti sono stati attirati dalle urla di aiuto della donna e sono andati prontamente in suo soccorso, riuscendo a prendere la targa francese della vettura Seat Altea con cui i malfattori si erano dati alla fuga, comunicando i dati al 112.

L’inseguimento

La Centrale Operativa della Compagnia di Peschiera del Garda ha immediatamente diramato le ricerche alle pattuglie sul territorio, nel corso delle quali un’autoradio dell’Aliquota Radiomobile ha intercettato pochi minuti dopo il mezzo in fuga in località Fontanello di Valeggio sul Mincio. Ne è nato quindi un lungo e rocambolesco inseguimento tra le vie di Valeggio, Peschiera e Castelnuovo, dove i malfattori hanno anche imboccato varie vie contromano, compiendo sorpassi azzardati al solo fine di seminare i Carabinieri, mettendo in pericolo l’incolumità dei passanti.

Sono stati fermati sulla SR 11

I militari, però, con molta abilità e fermezza sono rimasti alle calcagna dei fuggitivi, tutelando altresì gli incolpevoli passanti, fino a quando, giunti sulla nuova S.R.11, in direzione Affi, avendo la certezza di poter operare in sicurezza, hanno speronato e fatto sbandare l’auto dei malfattori che ha quindi arrestato la marcia contro il guardrail. I Carabinieri si sono fiondati fuori dall’autoradio e hanno prontamente bloccato i due uomini che stavano tentando la fuga a piedi. I malfattori sono stati quindi sottoposti a perquisizione personale e veicolare e, nella mano di uno dei due, è stata rinvenuta la collanina d’oro, sottratta in precedenza alla malcapitata che veniva immediatamente restituita alla proprietaria.

Rinvenute anche due valige piene di merce nuova

Sul veicolo utilizzato dai malviventi, sono stati rinvenuti altri oggetti e due valige piene di merce nuova, verosimilmente compendio di altri furti, sul conto della quale sono in corso ulteriori accertamenti. Riscontrati quindi inconfutabili elementi di colpevolezza a carico di C. D. e M. C., i Carabinieri li hanno dichiarati in stato di arresto per il reato di furto con strappo (c.d. scippo) e resistenza a P.U. e, dopo una notte trascorsa nelle camere di sicurezza della Compagnia di Peschiera del Garda, sono stati giudicati nella mattinata odierna, lunedì 8 giugni 2020 con rito direttissimo, all’esito del quale è stato disposto a carico di entrambi il divieto di dimora nella provincia di Verona.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità