Cronaca
Verona

Striscione al Bentegodi con le coordinate di Napoli per i bombardamenti, Zaia: “E’ indegno”

Si tratta di uno striscione shock che però non rappresenta di certo Verona e i veronesi che in queste settimane stanno facendo il massimo per ospitare, aiutare e curare chi scappa da questa folle guerra.

Striscione al Bentegodi con le coordinate di Napoli per i bombardamenti, Zaia: “E’ indegno”
Cronaca Verona Città, 14 Marzo 2022 ore 08:30

Uno striscione shock è apparso poco lontano dal Bentegodi nella notte di sabato 12 marzo 2022 prima della partita fra Napoli ed Hellas Verona.

Striscione al Bentegodi con le coordinate di Napoli per i bombardamenti

Sembra quasi firmato con orgoglio dalla “Curva Sud” lo striscione che è stato esposto la notte prima della partita fra Napoli ed Hellas Verona poco lontano dallo stadio Bentegodi. Sullo striscione sono state disegnate le bandiere della Russia e dell’Ucraina e le coordinate di Napoli, come fosse un’incitazione a bombardare la città.

“E’ indegno e non c’entra nulla col tifo o col calcio lo striscione di sedicenti tifosi veronesi apparso poco prima della partita Hellas Verona-Napoli. C’è da vergognarsi a lanciare simili messaggi, altro che goliardia. Però la città di Verona non è quello striscione, anzi…”.

Così il presidente del Veneto, Luca Zaia, commenta quello che è accaduto prima dell’incontro tra le due squadre allo stadio Bentegodi, quando è apparso uno striscione che, riferendosi al conflitto in Ucraina, indicava le coordinate di Napoli per i bombardamenti.

Verona e i veronesi sono invece sempre simbolo di accoglienza e solidarietà, basti pensare che in questi giorni le associazioni, le istituzioni locali, le famiglie o le autorità sanitarie stanno facendo il massimo per ospitare, aiutare e curare chi scappa da questa folle guerra. Quello striscione - conclude il presidente Zaia - non si può vedere, ma ripeto: Verona non è quello striscione”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter