Verona

Tamponi rapidi per studenti: saranno eseguiti anche dalle Medicine di Gruppo del Distretto 3

Inizialmente verranno consegnate dotazioni di 50 test antigenici rapidi per ogni medico, rivolti prioritariamente agli studenti e al personale scolastico.

Tamponi rapidi per studenti: saranno eseguiti anche dalle Medicine di Gruppo del Distretto 3
Verona Città, 06 Ottobre 2020 ore 12:13

Un nuovo importante accordo.

Grande collaborazione

Grazie alle nuove linee guida regionali sull’esecuzione dei tamponi rapidi per la rilevazione di infezioni Covid-19 in ambito scolastico, che sono state definite nell’Ordinanza del 2 ottobre 2020 del Governatore Luca Zaia, l’Azienda Ulss 9 Scaligera ha siglato un primo importante accordo con cinque Medicine di Gruppo del Distretto 3 “Pianura Veronese”. L’accordo è stato sottoscritto ieri, lunedì 5 ottobre 2020 dal Direttore Generale dell’Ulss 9, Pietro Girardi e segna una svolta decisiva nella collaborazione tra Azienda Socio Sanitaria e Medici di Medicina Generale, nell’ottica di una più efficiente gestione a livello territoriale dell’emergenza epidemiologica.

I Comuni interessati

Nel dettaglio, l’Ulss 9 Scaligera fornirà gratuitamente ai 50 medici aderenti, appartenenti alle Medicine di gruppo di Nogara, Zevio, Cerea, Isola Rizza e Villa Bartolomea e che complessivamente assistono oltre 72mila pazienti, i tamponi e i necessari i dispositivi di protezione individuale, e garantirà loro una formazione adeguata, attraverso la distribuzione di materiale informativo e la condivisione di esperienza acquisita sul campo. Inizialmente verranno consegnate dotazioni di 50 test antigenici rapidi per ogni medico, rivolti prioritariamente agli studenti e al personale scolastico, fornitura che sarà successivamente calibrata in base al numero di assistiti e all’evoluzione del quadro epidemiologico. Il direttore generale, Pietro Girardi ha affermato:

“L’ordinanza del 2 ottobre 2020 ha aperto la strada all’iniziativa coinvolge il Distretto 3 dove cinque medicine di gruppo integrate del Distretto 3 inizieranno a fare i tamponi per gli assistiti. Stiamo parlando di 50 medici di medicina generale per un totale di 72.800 pazienti, una portata importante come evento. Insieme ai medici di medicina generale abbiamo una grossa collaborazione, in 40 circa faranno lo stesso servizio presso le strutture per tutti bambini della provincia, non solo per i loro assistiti così come 80 medici di medicina generale. Stiamo inoltre preparando un accordo in cui  faranno i test per tutti gli assistiti della provincia presso le loro strutture”.

Due nuove sedi

Come da prassi consolidata presso i punti tampone attivi in provincia, che da oggi si arricchiscono di due nuove sedi a Marzana e Isola della Scala, in caso di positività del tampone rapido, il caso andrà confermato con il test di biologia molecolare. In caso di conferma, il medico curante comunicherà l’esito al suo assistito, informandolo della necessità di rispettare l’isolamento domiciliare fiduciario per 14 giorni. Il medico registrerà conseguentemente l’esito positivo nel sistema informativo e ne darà comunicazione al Servizio igiene e sanità pubblica per i successivi provvedimenti.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità