Verona

Tenta un furto da Primark e spinge l’addetto alla vigilanza per guadagnarsi la fuga

Si tratta di un cittadino che abita a Bonavigo.

Tenta un furto da Primark e spinge l’addetto alla vigilanza per guadagnarsi la fuga
Verona Città, 22 Novembre 2020 ore 12:02

Tenta un furto all’interno di un negozio di abbigliamento del centro commerciale “Adigeo”; durante la fuga ingaggia una colluttazione con l’addetto alla vigilanza e subito dopo viene arrestato dai carabinieri della Compagnia di Verona con l’accusa di rapina impropria.

La segnalazione

Il fatto è accaduto giovedì attorno alle 12. L’equipaggio della Sezione Radiomobile ha arrestato D.K., un marocchino di 26 anni, dimorante nella bassa veronese, con precedenti di polizia specifici. L’uomo, in evidente stato di agitazione, è stato prontamente rinchiuso nella celletta blindata della “Gazzella” e accompagnato in caserma.
Una segnalazione giunta poco prima, aveva allertato il 112 poichè presso quel negozio era stata segnalata una lite. In realtà, i carabinieri intervenuti sul posto, avevano modo di constatare che un uomo era stato notato dagli addetti alla vigilanza aggirarsi con fare sospetto tra gli scaffali. Infatti, poco dopo, lo stesso tentava di uscire dall’attività commerciale con della refurtiva occultata dentro una borsa.

Ha tentato la fuga

Nonostante il personale di servizio abbia tentato di fermarlo, il malvivente, per continuare la sua fuga, spintonava l’addetto alla vigilanza disfandosi della refurtiva quantificata in 225 euro.
Il fermato, ultimate le formalità di rito, è stato rinchiuso in camera di sicurezza a disposizione della competente Autorità Giudiziaria per essere giudicato con rito direttissimo. Venerdì mattina si è celebrato il processo con la conseguente convalida dell’ arresto e  l’emissione della misura custiodale degli arresti domiciliari che l’imputato sconterà presso il suo domicilio in Bonavigo.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità