Cronaca

Tentano la fuga a piedi, arrestati due spacciatori

La Polizia Stradale li blocca con 10 chili di hashish  

Tentano la fuga a piedi, arrestati due spacciatori
Cronaca 08 Settembre 2017 ore 16:32

La Polizia Stradale li blocca con 10 chili di hashish  

Inseguiti dalla Polizia Stradale, insospettita da una manovra insolita, sono stati arrestati due spacciatori.

Nella tarda mattinata di mercoledì 6 settembre, nel corso di attività volte alla prevenzione e repressione dello spaccio e del traffico illecito di sostanze stupefacenti, la Squadra Mobile Scaligera,
insieme a un’autopattuglia della Sottosezione della Polizia Stradale di Verona Sud, vicino al Casello Autostradale di Verona Est, ha notato una BMW di colore nero, targata BP671WM, proveniente da Verona che, a pochi metri dal Casello Autostradale, poco prima di immettersi in autostrada ha effettuato una manovra improvvisa, molto probabilmente perché aveva notato l’autopattuglia della Polizia Stradale.

La Polizia, insospettita, ha inseguito l'auto che si è fermava in un parcheggio dove i due occupanti,
accortisi di essere seguiti, scesi dall'auto repentinamente, hanno tentato di fuggire a piedi, ma sono stati bloccati.

All’interno del bagagliaio dell’auto BMW è stato trovato un trolley in simil-pelle marrone, in cui erano contenuti numerosi panetti di hashish avvolti in un cellophane trasparente, per un totale di 10 chili. Si è pertanto proceduto all’arresto in flagranza del delitto di concorso in detenzione ai fini di spaccio di Choukri Hicham, nato in Marocco, 36 anni, residente a Campi Bisenzio (FI), che aveva già precedenti per spaccio di stupefacenti, contro la persona e patrimonio, e Mili Aziz, 33 anni, nato in Marocco e residente a Vernio (Prato), con pregiudizi di Polizia per reati in materia di stupefacenti, contro la persona e patrimonio.

I erano anche in possesso della somma di 810 euro verosimilmente derivati dall’attività di spaccio. Il Pubblico Ministero Rombaldoni ha disposto che gli arrestati fossero condotti presso la Casa Circondariale di Verona - Montorio in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, che si è tenuta nella mattinata di oggi, venerdì 8 settembre. Il G.I.P., dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto per entrambi la custodia cautelare in carcere.