Verona

Toglie le placche antitaccheggio dai vestiti e cerca di uscire da Coin senza pagare

Dopo aver prelevato dagli scaffali diversi abiti, è entrato in uno dei camerini e con un arnese artefatto in metallo a forma di uncino ha tolto da ciascuno le placche antitaccheggio.

Toglie le placche antitaccheggio dai vestiti e cerca di uscire da Coin senza pagare
Cronaca Verona Città, 07 Settembre 2021 ore 16:40

Utilizza un arnese per togliere le placche antitaccheggio dai vestiti e cerca di uscire dal negozio con circa 600 euro di capi d’abbigliamento rubati: arrestato dalla Polizia.

Toglie le placche antitaccheggio dai vestiti

È stato arrestato dagli agenti delle Volanti il quarantottenne che, nel primo pomeriggio di ieri, ha tentato di allontanarsi dal negozio COIN di via Cappello con numerosi capi di vestiario, dai quali aveva abilmente staccato le placche antitaccheggio. L’uomo, intorno alle 14.30, è entrato nell’esercizio commerciale con una borsa vuota, recante il marchio del negozio e si è diretto verso gli espositori di indumenti. Dopo aver prelevato dagli scaffali diversi abiti, è entrato in uno dei camerini e con un arnese artefatto in metallo a forma di uncino ha tolto da ciascuno le placche antitaccheggio.

Seguito a poca distanza dall’addetto alla sicurezza – che si era insospettito alla vista di quella borsa vuota recante la scritta “COIN” – il quarantottenne si è diretto, con la merce dentro il sacchetto, verso l’uscita.

Di lì a poco, dapprima fermato dal personale vigilante e subito dopo arrestato dagli agenti delle Volanti, il cittadino straniero – trovato con alcuni dei capi d’abbigliamento rubati occultati tra i propri vestiti – ha riconsegnato tutta la merce indebitamente sottratta – del valore complessivo di più di 600 euro – e, con essa, lo “splaccatore”.

L’uomo, già gravato da precedenti specifici, è comparso questa mattina davanti al giudice che ha convalidato l'arresto. L’ufficio immigrazione della Questura sta vagliando la posizione del cittadino straniero, a carico del quale risulta un ordine di espulsione.