Menu
Cerca
Bussolengo

Tolgono le placche anti-taccheggio, indossano gli abiti e tentano la fuga dal supermercato

Il personale addetto alla sicurezza di “Spazio Conad”, situato all'interno del Centro Commerciale “Le Porte dell’Adige” ha chiesto l'intervento dei Carabinieri.

Tolgono le placche anti-taccheggio, indossano gli abiti e tentano la fuga dal supermercato
Cronaca Villafranca, 15 Marzo 2021 ore 16:28

I Carabinieri di Bussolengo hanno tratto in arresto S. D., rumeno, classe ‘82 e R. V., moldavo, classe ‘90, entrambi domiciliati ad Aprilia (LT) per il reato di furto aggravato in concorso.

Tolgono le placche anti-taccheggio

Alle ore 15:30 circa di sabato 14 marzo 2021, il personale addetto alla sicurezza del supermercato “Spazio Conad”, situato all’interno del Centro Commerciale “Le Porte dell’ Adige” di Bussolengo, ha richiesto l’intervento dei Carabinieri poiché, poco prima, dalla visione del sistema di videosorveglianza, aveva sorpreso due soggetti, responsabili di furto di beni all’interno dell’ipermercato per un valore complessivo quantificato successivamente in 105 euro circa e li aveva fermati fuori dal suddetto esercizio commerciale, non appena questi avevano oltrepassato le casse.

Nello specifico, gli addetti alla vigilanza avevano notato un soggetto che, all’interno del supermercato, dopo aver prelevato un paio di solette, le privava mediante l’uso di forbici, della confezione esterna, sulla quale erano applicate le placche anti-taccheggio.

Hanno indossato gli abiti

Il soggetto poi si accasciava a terra e le indossava; successivamente prelevava altra merce (capi di vestiario) e si dirigeva verso i camerini-prova dove lo attendeva un altro individuo. Entrambi facevano accesso nei camerini e uscivano gettando a terra diverse etichette applicate sui capi stessi. A quel punto, oltrepassavano una cassa dopo aver pagato alcuni beni alimentari ma venivano fermati dai vigilantes nella galleria del Centro Commerciale.

Immediatamente è sopraggiunta sul posto una pattuglia della Stazione di Bussolengo che, dopo aver raccolto rapidamente le testimonianze dei vigilantes, ha accompagnato i due soggetti negli uffici del personale della sicurezza del Centro Commerciale. Giunti in questi locali, ha identificato i due individui e li ha sottoposti a perquisizione personale, che ha dato esito positivo poiché ha permesso di rinvenire le forbici utilizzate per rimuovere la placche anti-taccheggio, nonché le solette asportate poco prima. Inoltre, sulla persona di R. V., sono stati rinvenuti anche 4 boxer, un maglioncino, un pantalone e una ulteriore soletta per scarpe.

Sono stati arrestati

I soggetti venivano a quel punto accompagnati pressi gli Uffici del Comando Stazione di Bussolengo e, dopo aver ricevuto la formale denuncia-querela del responsabile della sicurezza, si è proceduto all’arresto dei due malfattori in flagranza del reato di furto aggravato in concorso.

Al termine delle operazioni, gli arrestati hanno inteso pagare la merce sottratta e, successivamente, sono stati associati all’interno delle camere di sicurezza del Comando Compagnia di Peschiera del Garda. Nella mattinata di oggi, i due sono stati giudicati con rito direttissimo, all’esito del quale, dopo la convalida dell’arresto, sono stati condannati a 4 mesi di reclusione con pena sospesa e quindi rimessi in libertà.