Cronaca

Traffico di migranti: a Villafranca la base logistica

Novanta gli indagati nell'indagine che ha disarticolato due distinti gruppi che agivano per reclutare centinaia di cittadini albanesi e kosovari da far entrare illegalmente nel Regno Unito.

Traffico di migranti: a Villafranca la base logistica
Cronaca 13 Luglio 2016 ore 19:44

Novanta gli indagati nell'indagine che ha disarticolato due distinti gruppi che agivano per reclutare centinaia di cittadini albanesi e kosovari da far entrare illegalmente nel Regno Unito.

Arresti e perquisizioni della Polizia di frontiera di Venezia e di Verona a carico di italiani, albanesi e britannici accusati di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione illegale.

Una novantina gli indagati nell'indagine della Dda di Venezia che ha disarticolato due distinti gruppi che agivano per reclutare centinaia di cittadini albanesi e kosovari da far entrare illegalmente nel Regno Unito attraversando le frontiere negli aeroporti e porti di Italia, Austria, Francia, Germania, Irlanda, Polonia, Spagna e Portogallo.

I due gruppi, con basi logistica in Veneto, a Villafranca di Verona ed a Conegliano, a Londra e in Albania, per far passare le frontiere ai migranti, usavano carte d'identità in bianco rubate in uffici comunali. Per far entrare i migranti in Gran Bretagna venivano organizzate anche false comitive di tifosi al seguito di incontri di calcio, come nel caso della partita Manchester-Roma del 2014, con le persone all'aeroporto di Nizza camuffate con sciarpe e magliette della squadra italiana.