Nella Bassa Veronese

Ubriaco alla guida fugge dal posto di blocco, 21enne fermato dopo un inseguimento di quasi un'ora

Il pericoloso inseguimento si è verificato tra Angiari, San Pietro di Morubio, Cerea, Bovolone e Oppeano

Ubriaco alla guida fugge dal posto di blocco, 21enne fermato dopo un inseguimento di quasi un'ora
Pubblicato:

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Legnago hanno arrestato, nella notte di domenica 16 giugno 2024, un cittadino italiano di 21 anni per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Ubriaco alla guida fugge dal posto di blocco

Intorno alle 4 del mattino della scorsa domenica 16 giugno 2024, un equipaggio dei Carabinieri di Legnago ha intimato l'alt ad un'auto in transito nella zona centrale della "bassa veronese".

Il conducente tuttavia, un italiano di 21 anni, invece di fermarsi ha accelerato, dando inizio a un inseguimento durato circa 50 minuti attraverso i comuni di Angiari, San Pietro di Morubio, Cerea, Bovolone e Oppeano.

Durante la fuga, il malvivente ha compiuto manovre pericolose, mettendo a rischio la sua e l'altrui incolumità, fino a essere bloccato in una strada senza uscita a "Ca degli Oppi" di Oppeano. Nel tentativo di sfuggire ancora, il ragazzo ha poi speronato l'auto dei Carabinieri.

Fermato dopo un lungo inseguimento

A quel punto sono intervenuti altri due equipaggi di Ronco all’Adige e Isola della Scala nel tentativo di fermarlo ma il 21enne ha iniziato a colpire i militari con calci e pugni. Una volta bloccato, è stato poi sottoposto al test alcolemico, risultando avere un tasso di 1,65 G/L.

La patente è stata, dunque, ritirata e il conducente è stato multato per le violazioni al codice della strada. Non solo: l’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Carabinieri di Legnago, come disposto dalla Procura della Repubblica di Verona.

Stamattina, lunedì 17 giugno 2024, il 21enne è stato portato davanti al Giudice del Tribunale di Verona, che ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare della presentazione alla Polizia Giudiziaria rinviando l’udienza a settembre 2024.

I quattro Carabinieri aggrediti dal giovane hanno riportato diverse lesioni e sono stati curati all'ospedale di Legnago, con prognosi tra 5 e 7 giorni.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali