Menu
Cerca
Verona

Ubriaco prende il cellulare della compagna, le sferra un pugno e la chiude fuori dalla stanza d’albergo

In preda ai fumi dell’alcol le ha sottratto il telefono cellulare, pensando di trovarvici i nomi o i numeri di altri pretendenti.

Ubriaco prende il cellulare della compagna, le sferra un pugno e la chiude fuori dalla stanza d’albergo
Cronaca Verona Città, 24 Maggio 2021 ore 15:48

Nottata turbolenta, quella vissuta da alcuni turisti, presso l’ostello “StraVagante Hostel” situato a Borgo Roma.

Ubriaco prende il cellulare della compagna

Poco dopo la mezzanotte, due turiste tedesche sono state svegliate dalle grida provenienti dalla stanza accanto, dove una cittadina della Repubblica Ceca è divenuta vittima della violenta reazione di gelosia del compagno, cittadino del Gambia.

L'uomo infatti, che da circa un anno frequenta la donna, in preda ai fumi dell’alcol le ha sottratto il telefono cellulare, pensando di trovarvici i nomi o i numeri di altri pretendenti: nel decidere arbitrariamente di tenere con sé il telefono di lei, le ha poi sferrato un violento pugno alla testa, sbattendola infine fuori dalla porta della stanza in lacrime e sanguinante.

E' stato fermato

Mentre il cittadino africano, J.L.M. si è poi allontanato dalla struttura portando con sé la chiave della stanza. S.N. è stata soccorsa da personale dell’ostello e dai Carabinieri della Sezione Radiomobile di Verona, intervenuti nel giro di pochi minuti sul posto.

Una delle due pattuglie giunte in Via G. Dalla Bona, si è poi messa alla ricerca del gambiano, responsabile a questo punto , del reato di rapina nei confronti della cittadina ceca.

Dopo serrate ricerche, non molto lontano è stato rintracciato e accompagnato presso la caserma di Via Salvo d’Acquisto; nelle sue tasche, ancora conservava il telefono della vittima e la chiave magnetica della stanza d’albergo. La vittima, è stata invece sottoposta a cure mediche presso il P.S. di Borgo Trento, e giudicata guaribile in giorni 10 s.c., di prognosi.
Non sussistendo dubbi sulle sue responsabilità, i militari operanti hanno tratto in arresto il violento gambiano, che questa mattina è comparso dinanzi al giudice del rito direttissimo: arresto convalidato, nessuna misura comminata.