Cronaca

Ultimo dell'anno, scatta il divieto dei fuochi pirotecnici

I trasgressori saranno puniti con una sanzione pecuniaria che va da euro 25,00 ad euro 500,00

Ultimo dell'anno, scatta il divieto dei fuochi pirotecnici
Cronaca Villafranca, 28 Dicembre 2016 ore 17:51

I trasgressori saranno puniti con una sanzione pecuniaria che va da euro 25,00 ad euro 500,00

L'Amministrazione comunale di Povegliano fa sapere che è ancora in vigore l'ordinanza sindacale  52/2014 riguardante il divieto di utilizzo di fuochi pirotecnici in occasione delle festività di fine anno 2016 e capodanno 2017.

Premesso che diffondendosi la consuetudine di festeggiare il Capodanno con il lancio di petardi e botti di vario genere, la cui vendita registra sempre un consistente incremento nel mese di dicembre; ogni anno, a livello nazionale, si verifica il sequestro, da parte degli organi preposti, di ingenti quantitativi di artifici illeciti, messi abusivamente in commercio per l’occasione, sia, purtroppo di infortuni, anche di grave entità, derivanti alle persone per imprudenza o imperizia nell’utilizzo di simili prodotti; esiste un oggettivo pericolo, anche per i petardi, dei quali è ammessa la vendita al pubblico, trattandosi, pur sempre, di materiali esplodenti che, in quanto tali, sono comunque in grado di provocare danni fisici, anche di rilevante entità, sia a chi li maneggia, sia a chi ne venisse fortuitamente colpito; sia pure in misura minore, il pericolo sussiste anche per quei prodotti che si limitano a produrre un effetto luminoso, senza dar luogo a detonazione (candela magica, ecc.) quando gli stessi siano utilizzati in luoghi affollati o da bambini; il lancio di petardi e l’utilizzo di botti di vario genere provoca stress e panico agli animali da affezione, i quali, avendo udito e olfatto molto più sviluppato delle persone, nel panico e nella confusione potrebbero avere reazioni inconsulte; possono determinarsi anche ingenti danni economici alle cose, per il rischio di incendio connesso al loro contatto con le sostanze esplosive, il sindaco Anna Maria Bigon  ha ordinato il divieto di fare esplodere botti o petardi di qualsiasi tipo, e in generale prodotti pirotecnici anche se di libera vendita, dalle ore 20.00 del 31 dicembre sino alle ore 08.00 del 1 gennaio, in occasione dei festeggiamenti del Capodanno 2014 e futuri nei centri abitati, in prossimità di distributori di carburante liquido o gassoso e in zone in cui potrebbe essere possibile il pericolo di incendio.

I botti dovranno essere accesi dunque in zone isolate ed a debita distanza dalle persone e dagli animali, evitando tassativamente le aree che risultino affollate per la presenza di feste, riunioni o per altri motivi.

L’inosservanza delle disposizioni della presente ordinanza, qualora la legge non disponga diversamente, sono punite con una sanzione pecuniaria da euro 25,00 ad euro 500,00.

Seguici sui nostri canali