Cronaca
Il caso

Vaccinati senza diritto all'Istituto Assistenza Anziani, il Pd all'attacco: "Chi ha saltato la fila deve dimettersi"

A ribadirlo è Anna Maria Bigon, consigliera regionale del Partito Democratico e vice presidente della commissione Sanità.

Vaccinati senza diritto all'Istituto Assistenza Anziani, il Pd all'attacco: "Chi ha saltato la fila deve dimettersi"
Cronaca Verona Città, 24 Aprile 2021 ore 11:49

Avrebbero saltato la fila per ottenere le dosi di vaccino senza averne diritto. E' bufera sul caso sollevato dal Partito democratico.

Vaccinati senza diritto all'Istituto Assistenza Anziani, il Pd all'attacco: "Chi ha saltato la fila deve dimettersi"

“In attesa di scoprire tutti i 38mila soggetti appartenenti alla categoria ‘Altro’ e non ancora identificati, due sono saltati fuori: si tratta di componenti del Cda dell’Istituto Assistenza Anziani di Verona che dovrebbero avere la decenza di dimettersi immediatamente, come chiesto anche dai colleghi del Pd in Consiglio comunale”.

A ribadirlo è Anna Maria Bigon, consigliera regionale del Partito Democratico e vice presidente della commissione Sanità.

“Non avevano alcun titolo per saltare la fila: non appartengono al personale sanitario, non sono over 80, né a quanto sappiamo, soggetti fragili. In quest’ultimo caso, comunque, avrebbero dovuto seguire un’altra procedura.

Hanno fatto una ‘furbata’ inammissibile, specialmente in un momento così drammatico con le dosi vaccinali che scarseggiano e la contemporanea necessità di accelerare nella messa in sicurezza delle fasce più a rischio della popolazione.

Anziché fare la guerra ai lavoratori sulla restituzione del salario accessorio creando un clima di tensione che ha ripercussioni sulla qualità dell’assistenza, pensino a rispettare le regole. Le dimissioni sono un atto dovuto, se non ne hanno il coraggio provveda l’amministrazione comunale”.

In copertina la consigliera regionale Anna Maria Bigon.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter