Verona Fashion Show

Verona Fashion Show
Verona Città, 30 Settembre 2018 ore 12:42
Verona Fashion Show. Venerdì 5 ottobre un’unica passerella per le molte anime della moda veronese.

La sfida

La sfida della Camera di Commercio per questa sesta edizione di Verona Fashion è quella di far convergere tutti i protagonisti, 24 in tutto, della filiera fashion nell’evento-moda più atteso della città. Attrice, conduttrice ed ex modella: sarà Anna Falchi a condurre l’edizione 2018 di Verona Fashion Show il 5 ottobre alle 19.30 in Piazza dei Signori, Verona.

Verona Fashion Show

Un evento della Camera di Commercio di Verona “per promuovere il fashion system che rappresenta una voce importante dell’economia veronese e conta realtà di caratura internazionale ed un ricco tessuto di piccole imprese – commenta il presidente della Camera di Commercio di Verona, Giuseppe Riello – alcune aziende hanno saputo creare un proprio brand importante, altre hanno trovato la propria nicchia. Alcune ancora faticano a trovare una strada, come purtroppo in questi ultimi anni capita sempre più spesso. Nel sistema moda la concorrenza è davvero agguerrita: sul prezzo, sulla qualità, sui sistemi di vendita, outlet, negozi di prossimità, centri commerciali, internet. Difficile fare impresa in questo settore, soggetto ad una volatilità della domanda e a conseguenti cicli del prodotto brevissimi. Ma nonostante le difficoltà, il sistema moda veronese conta: pesa per il 12% sull’export veronese, inoltre è la terza voce delle nostre vendite all’estero, dopo la metalmeccanica e l’agroalimentare”.

La sfilata è organizzata in collaborazione con le categorie artigiane, Casartigiani, Cna e Confartigianato.

Attenzione alla moda!

“Quello della moda è un settore che merita la massima attenzione – afferma Andrea Bissoli, Presidente di Confartigianato Verona – ed è sacrosanto che la Camera di Commercio continui a riproporre una manifestazione che, nelle edizioni passate, in una delle piazze più belle di Verona e d’Italia, ha sempre dimostrato le proprie potenzialità sul piano della promozione e del gradimento da parte degli addetti ai lavori. Sono certo che anche il Verona Fashion di quest’anno sarà un successo, con la sua capacità di rivolgersi ai veronesi e a tutti i turisti che affollano la nostra splendida città, proponendosi attraverso le migliori e selezionate creazioni sartoriali, di maglieria, degli abiti da cerimonia, della produzione tessile d’abbigliamento, che il nostro territorio continua a far crescere e che, con questo evento vuole valorizzare”.

 

La Cura sono io

Al centro dell’attenzione le 24 aziende partecipanti, più l’intervento di Maria Teresa Ferrari con cappelli e borse dell’associazione benefica la Cura sono io. Ma sarà interessante osservare anche la platea dove siederanno influncer del calibro di Eleonora Pedron, showgirl, attrice, ex modella e Miss Italia 2002 e Camilla Lucchi, italian influencer, socialite, tv personality. Poi Stefano Zulian: emotional & lifestyle Blogger. Classe e buongusto declinati al maschile. E rimanendo in tema maschile, ospite vip sarà Fabio Testi, icona del cinema italiano: con più di 100 film e più di 30 serie tv girate ha conquistato il cuore di tutte le donne, grazie ai suoi ruoli da bello e dannato.Non mancherà un’osservatrice esperta del settore quale Maria Vittoria Alfonsi: veronese, giornalista e scrittrice; una delle più importanti firme del giornalismo di moda in Italia.

 

I ventiquattro partecipanti

 

Da dove si comincia? Dalla formazione! Scuole, accademie e corsi a tema moda a Verona non mancano di certo, e in passerella il prossimo 5 ottobre troveranno lo spazio che meritano: sfileranno le creazioni di allieve e insegnanti degli istituti storici della città, come l’Alta Sartoria Fashion School ma non solo, e si presenteranno anche realtà più recenti come l’Hdemy Group che ha da poco inaugurato la propria sede direzionale all’interno degli ex Magazzini Generali riqualificati di recente su un masterplan del famoso architetto Mario Botta.

Dalla scuola al mondo del lavoro il passo è breve; e allora spazio alle realtà industriali presenti a Verona Fashion: Carrera Jeans, Central Project, Maglierie Cage, Rotta Calzature. La storia di Carrera è nota: inizialmente produttori di jeans, sono oggi una realtà industriale da 5 milioni di pezzi l’anno. Per Central Project una vocazione per l’abbigliamento sportivo, soprattutto quello da sci, da oltre 20 anni. Sempre nell’industria dell’abbigliamento sportivo c’è Maglierie Cage da 40 anni fornitore dei più importanti brand del settore tra cui Asics, Converse Patrizia Pepe, Calvin Klein, Dolce e Gabbana. L’anima industriale di Verona Fashion 2018 saluta con Guglielmo Rotta, azienda che progetta e produce calzature nella sede di Sommacampagna; segni distintivi creatività, elevata qualità Made in Italy e stile.

Il commercio e l’artigianato sono gli altri pezzi del puzzle che comporranno Verona Fashion 2018; proprio da questi comparti arrivano le proposte più creative e sorprendenti: storie da raccontare, sogni che si realizzano. Come quello di Damiano Ragnolini che ha trasformato il suo “saper fare” in un progetto ambizioso e che in poco più di un anno di vita, ha già incantato gli amanti del bello di mezzo mondo. nella sua falegnameria in Valpolicella Damiano ha iniziato, con grande abilità, a disegnare e creare a mano borse realizzate in legni nobili come ebano, palissandro, teak e mogano, utilizzati per arredi di lusso, in particolare nel mondo della nautica. Il suo brand D-Madera è sempre più presente nei migliori Luxury Store. E questa è storia dei nostri tempi. Ma in passerella ci saranno anche le creazioni delle storiche sartorie veronesi, quelle i cui titolari non hanno mai abbandonato ago e filo costruendo con grande pazienza e precisione capi spesso indimenticabili. Qualche nome? Per la lunga storia di capi d’alta moda Carlo Alberto Comerlati, per la maglieria Atelier Mancon e Sartoria Cavour per le creazioni sartoriali da uomo.

Infine nell’epoca del Custom Made non possono mancare le proposte firmate Diamantrè; la titolare Consuelo Donatoni realizza sneakers e calzature esclusive, molto spesso pezzi unici richiesti dai clienti più esigenti.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità