Via Pontida domani la prima fase dell’intervento di messa in sicurezza

Dopo anni di attesa, con la riasfaltatura la strada sarà completamente sicura.

Via Pontida domani la prima fase dell’intervento di messa in sicurezza
Verona Città, 30 Luglio 2019 ore 16:04

Via Pontida domani la prima fase dell’intervento di messa in sicurezza.

Via Pontida domani la prima fase dell’intervento

Si concluderà domani, mercoledì 31 luglio, la prima fase dell’intervento di messa in sicurezza di via Pontida, che prevede il taglio dei pini marittimi presenti nell’aiuola spartitraffico. La strada, nel tratto tra via Da Vico e ponte Risorgimento, oggi si presenta con numerose buche, dossi e avvallamenti che la rendono pericolosa al transito dei mezzi, moto e bici in particolare. Numerose le segnalazioni arrivate dai cittadini.

Le radici hanno rovinato l'asfalto

Responsabili di queste rotture dell’asfalto sono le radici degli alberi sulle quali, però, non è possibile intervenire, senza compromettere la salute e la stabilità della pianta e, di conseguenza, la sicurezza di chi transita nella via. Un intervento concentrato sull’apparato radicale dei pini li renderebbe, quindi, instabili e pericolosi. A questo intervento, seguirà poi la sistemazione della linea elettrica, necessaria all’alimentazione dei quattro pali della luce presenti. L’impianto di illuminazione, infatti, risulta a sua volta danneggiato dalle radici che si sono avvinghiate alla rete elettrica sotterranea. Al termine di questi lavori, si procederà con la riasfaltatura della strada e, in settembre, l’intervento si concluderà con la piantumazione di nuovi alberi più resistenti e con minori problemi di gestione.

Un paio di settimane per finire i lavori

“Complessivamente – ha detto l’assessore alle Strade Marco Padovani – i lavori in via Pontida dureranno un paio di settimane. Dopo anni di attesa, l’intervento non era più rinviabile. Con la riasfaltatura, la strada sarà completamente messa in sicurezza. I pini marittimi saranno sostituiti, privilegiando alberi autoctoni che rappresenteranno una vera risorsa per l'ambiente. La piantumazione, che prevede l’utilizzo di alberi di media grandezza, è prevista in settembre, periodo più idoneo rispetto all’estate. In quella occasione, sarà completata la sistemazione dell’aiuola”.

 

Seguici sui nostri canali