Viaggiare sicuri i consigli di Pasqua della Polizia ferroviaria

Con l'arrivo delle festività aumentano i servizi antiborseggio.

Viaggiare sicuri i consigli di Pasqua della Polizia ferroviaria
Verona Città, 28 Marzo 2018 ore 20:31

Il periodo delle festività pasquali vedrà il consueto incremento dei servizi di Polizia Ferroviaria in relazione al prevedibile maggior afflusso di viaggiatori in ambito ferroviario, per garantire agli utenti di viaggiare sicuri.

Le misure che ci faranno viaggiare sicuri

Le misure adottate per garantire la sicurezza di chi viaggia saranno soprattutto:
- Aumento delle pattuglie in stazione nelle giornate ove è atteso un maggiorafflusso di viaggiatori;
- Potenziamento dei servizi a bordo dei treni, particolarmente quelli diretti verso le principali mete di villeggiatura (garantita la presenza su oltre 60 treni);
- Impiego di personale delle squadre di polizia giudiziaria per mirati servizi antiborseggio;
Nel periodo delle festività pasquali, il Compartimento di Polizia Ferroviaria per Verona ed il Trentino Alto Adige, nelle quattro province di competenza, impiegherà complessivamente circa 800 operatori, impiegati prevalentemente nelle pattuglie in servizio di vigilanza in stazione ed a bordo treno, assicurando la presenza su oltre 60 treni; aumenteranno inoltre i servizi antiborseggio in abiti civili, soprattutto nelle stazioni maggiormente interessate all’affluenza di turisti.

I consigli della Polfer

È bene ribadire alcuni consigli per la propria incolumità:
- Durante la permanenza sui marciapiedi adiacenti ai binari non oltrepassare la linea gialla;
- Non attraversare i binari, ma servirsi sempre dei sottopassaggi;
- Non tentare di salire o scendere quando il treno è in movimento;
- Durante eventuali soste impreviste del treno lungo la linea ferroviaria seguire le indicazioni del personale di bordo.
Per un viaggio sicuro, a tutti coloro che utilizzeranno il treno per i loro spostamenti si ricorda di prestare attenzione al proprio bagaglio, soprattutto durante le fermate del convoglio, ed evitare di lasciare incustoditi i propri oggetti di valore a bordo treno.
Tenere a mente che i “professionisti del furto” tendono a sfruttare eventuali momenti di distrazione (durante la consultazione dei tabelloni orari o l’utilizzo delle macchinette self-service ad es.) ovvero situazioni di assembramento di persone od oggetti (cartoni o abiti) per occultare i movimenti delle proprie mani.