Cronaca

Viaggiava con 12 chili di hashish, presa dalla Polfer

L'algerina, 37 anni, è molto probabilmente un corriere della droga

Viaggiava con 12 chili di hashish, presa dalla Polfer
Cronaca 07 Febbraio 2017 ore 17:30

L'algerina, 37 anni, è molto probabilmente un corriere della droga

Nella serata di domenica, i poliziotti del settore operativo in servizio alla stazione di Verona Porta Nuova, hanno proceduto all’arresto di una cittadina algerina di 37 anni, Soraya Farah, perché sorpresa a trasportare ben 12 chilogrammi di hashish.

L’arresto è avvenuto durante i controlli volti alla prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario, che la Polizia di Stato effettua con particolare attenzione nelle più importanti stazioni di competenza, con lo scopo di garantire la sicurezza dei viaggiatori e del personale Fs.

Non è la prima volta che vengono arrestati corrieri della droga nella stazione di Verona Porta Nuova. Gli agenti della Polizia ferroviaria hanno perciò acquisito la consapevolezza che questa stazione negli ultimi anni è divenuta un importante punto di transito, in particolare per i corrieri provenienti dalla Lombardia e diretti verso l’Austria o la Germania. Perciò numerosi sono i controlli effettuati ai viaggiatori, quando possibile anche con le unità cinofile chieste in ausilio alla Polizia penitenziaria o alla Guardia di Finanza.

Domenica sera, intorno alle 20, gli agenti hanno notato la ragazza straniera e hanno deciso di procedere ad un controllo, rinvenendo, all’interno del suo bagaglio, due pacchi contenenti complessivamente 20 tavolette di sostanza dalle caratteristiche dell’hashish per un peso complessivo di 12 chili circa. La donna, su disposizione del pubblico ministero di turno, è stata condotta alla casa circondariale di Montorio; oggi si è tenuta la convalida ella misura precautelare alla quale ha fatto seguito il differimento del processo per la richiesta dei termini a difesa e l’applicazione nei confronti della stessa della custodia cautelare in carcere.