Menu
Cerca

Non paga l’affitto, arrestato tunisino

Dagli accertamenti è emerso che l'uomo ha una segnalazione a suo carico come persona pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica

Non paga l’affitto, arrestato tunisino
Cronaca 04 Gennaio 2018 ore 16:09

Dagli accertamenti è emerso che l’uomo ha una segnalazione a suo carico come persona pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica

Nel pomeriggio del 2 gennaio, è giunta, presso la sala operativa della Questura, una segnalazione per la presenza di uno straniero abusivo presente all’interno di un appartamento in zona “stadio”, a Verona.

La volante della Polizia di Stato, giunta sul posto, ha identificato il proprietario dell’appartamento, un veronese, il quale ha riferito di ospitare, presso casa sua e da circa tre mesi, un tunisino con l’accordo che quest’ultimo avrebbe dovuto, come contropartita, versare duecento euro mensili. Soldi, questi, in realtà mai corrisposti.

Non avendo rispettato i patti, il padrone di casa ha deciso dunque di chiamare il 113, in quanto, nonostante l’ennesimo avvertimento, lo straniero non intendeva più lasciare l’abitazione. Il Tunisino (B.A. del 1983), sprovvisto di documenti, è stato pertanto accompagnato in sede per l’identificazione. Dai controlli in banche dati si è riscontrata, oltre al soggiorno irregolare sul territorio nazionale, una segnalazione a suo carico come persona pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica (diverse condanne per reati contro il patrimonio e per spaccio di sostanza stupefacente).

Dopo tutti gli accertamenti di rito, nel primo pomeriggio di ieri lo straniero è stato accompagnato presso il C.P.R. (Centro di permanenza per il rimpatrio) di Torino in attesa di essere ritrasferito nella sua terra d’origine. È ancora al vaglio degli inquirenti la valutazione dei profili di responsabilità penale del proprietario di casa che ha ospitato lo straniero.