Finanziamenti a Villa Balladoro, esulta l'ex sindaca Bigon

Il gruppo di minoranza ricostruisce i passaggi che hanno portato al contributo di 1.740.000 euro.

Finanziamenti a Villa Balladoro, esulta l'ex sindaca Bigon
Villafranca, 17 Novembre 2018 ore 00:02

La notizia del finanziamento di 1.740.000 euro per il recupero di Villa Balladoro, che vi abbiamo dato ieri, ha avuto grande eco in tutta Povegliano.

Il gruppo Nuove Prospettive ricostruisce come si è arrivati ad ottenere questo finanziamento

Il gruppo "Nuove prospettive" ha espresso grossa soddisfazione per questo contributo, che ritiene frutto del lavoro fatto negli anni passati. Ecco la ricostruzione fatta dal gruppo di minoranza: "E' uno studio di fattibilità che era stato preparato dall'Amministrazione precedente in occasione della visita della stessa sottosegretaria, nel novembre del 2015.  Lunedì 30 novembre 2015 infatti, il Sottosegretario del Ministero dei Beni Culturali Ilaria Borletti Buitoni visitò Villa Balladoro insieme al deputato del Pd Diego Zardini, elogiando la sinergia tra Amministrazione, associazioni culturali e cittadini, nella valorizzazione di questo importante bene. Il Sindaco Anna Maria Bigon consegnò al Sottosegretario uno studio di fattibilità per complessi 1,7 milioni di euro. L'importo sarebbe servito per la sistemazione dell'archivio, l'ammodernamento e adeguamento degli impianti, per la realizzazione del museo archeologico dedicato in particolare ai Celti, ma non solo, visto le scoperte che riguardano anche il periodo neolitico, i romani e i longobardi. Inoltre una cifra è dedicata alla formazione di personale, alla realizzazione di pacchetti turistici, e ad attività funzionali ad un sistema di turismo sostenibile. La Sottosegretaria rimase positivamente colpita, affermando che prima del Governo Povegliano aveva capito che bisogna investire sul turismo culturale, sulle mete secondarie".

Il commento dell'ex sindaco Anna Maria Bigon

"Abbiamo sempre lavorato per il bene del paese lavorando tantissimo, giorno e notte, sui contributi, grazie alle ricchezze ambientali e culturali di Povegliano. Non abbiamo mai perso tempo in polemiche, nemmeno quando regione e governo mettevano in ginocchio ogni comune, ma abbiamo sempre lavorato." commenta l'ex Sindaco Anna Maria Bigon e prosegue "Questo è un contributo del 2015 e dobbiamo ringraziare la Buitoni e Zardini del PD che tanto si sono spesi per noi. Ci dispiace che nonostante nostra insistenza, l'attuale maggioranza non abbia depositato il progetto dell'ecomuseo per contributo europeo. Avremo preso un primo contributo, grazie al sopralluogo dell'euro deputato Zoffoli di circa 2 milioni di euro, a carico del Comune non ci sarebbero state spese ma collaborazione del personale e altre risorse interne e il paese ne avrebbe guadagnato."

Le parole dell'ex assessore alla cultura

Anche l'ex Assessore alla cultura Valentina Zuccher è molto soddisfatta del risultato: "Non ci stancheremo mai di dirlo, se si crede in un progetto, fino in fondo e si hanno idee valide, i soldi si trovano. Lo è stato per la pista delle Risorgive, ora realtà e adesso la notizia dei soldi per il complesso di Villa Balladoro. Il nostro lavoro non è andato perduto. Villa Balladoro potrà diventare un centro culturale di altissimo livello, come già aveva intuito la sottosegretaria."