Violenza sulle donne, una mostra a Sommacampagna

Con intersezioni di parole, racconti e testimonianze di coloro che ne sono state protagoniste.

Violenza sulle donne, una mostra a Sommacampagna
Villafranca, 19 Novembre 2018 ore 09:29

L'Assessorato alla Cultura del Comune di Sommacampagna, in collaborazione con la Biblioteca comunale, il Telefono Rosa, il Cinema Teatro Virtus e l'agenzia MV Eventi, presenta la mostra “Vera: ogni donna è Vera, come vera è la sua storia”, evento contro la violenza sulle donne dal 25 novembre al 23 dicembre 2018 nella Sala Affreschi del Comune di Sommacampagna.

Violenza sulle donne, la mostra sarà ospitata a Sommacampagna

La rassegna, curata dal direttore dell'agenzia MV Eventi di Vicenza Matteo Vanzan, si articolerà attraverso le opere di oltre 20 artisti contemporanei raccontando attraverso pittura, scultura fotografia e video art tutta la sofferenza, le ferite e la voglia di rinascere di Vera, simbolo di ogni donna maltrattata. L’arte contemporanea, quindi, al servizio di chi la violenza l'ha subita veramente, con intersezioni di parole, racconti e testimonianze di coloro che ne sono state drammaticamente protagoniste.
L’Assessore alla Cultura Isabel Cristina Granados sottolinea come “la mostra vuole essere un forte richiamo alla coscienza di ognuno di noi affinchè la violenza sulle donne ed il femminicidio possano finalmente avere fine. La violenza domestica non ha giustificazioni e non deve trovarle in nessun modo; ognuno di noi, deve avere il coraggio di denunciare questi fatti, rivolgendosi alle autorità competenti, gridando un chiaro “Basta!”. Nessuna donna deve essere lasciata sola di fronte a violenze fisiche o psicologiche, che spesso vengono perpetrate tra le mura di casa, proprio dalle persone che, più di tutti, dovrebbero amarle e proteggerle”.

“Vera è un nome, un simbolo che rappresenta un incubo da cui uscire - afferma il curatore Matteo Vanzan - Vera racconta la propria storia attraverso la poesia delle arti visive, della musica e della scrittura. È un viaggio artistico fatto dalle libere interpretazioni di artisti contemporanei, in un incessante dialogo con ciò che riesce a toccare il profondo della nostra anima: l'arte. Non solo, all'interno dell'evento abbiamo previsto anche degli appuntamenti collaterali, come la proiezione del film 'L'Affido' presso il Cinema Teatro Virtus, l'incontro con il Telefono Rosa e la dottoressa Laura Nicolis e, a concludere la rassegna, la performance Art against Violence di Ketra, artista trevigiana esposta in mostra”.

Violenza sulle donne, una mostra a Sommacampagna
Una delle opere che saranno esposte

Un messaggio di speranza

Nonostante la tragedia tocchi molte donne e molte famiglie, quello che la mostra veicola è un messaggio di speranza, come si evince dalle parole che il curatore Matteo Vanzan ha voluto scegliere per comporre il testo critico della stessa: “Spesso, nel bel mezzo di una tempesta, si crede impossibile riuscire a tenere saldo il timone della propria vita. La vista si offusca. L’aria diventa irrespirabile. Non riusciamo a distinguere cosa sia veramente la realtà e dove risieda la felicità, quando amiamo con tutti noi stessi, anima e cuore sono rivolti all’altro. Non possiamo staccarci da tutto senza pagarne le conseguenze; sofferenze e lacerazioni di un’anima ancora avvolta da tenebre invisibili. Fuori...il sole. Dentro...il buio. Ha un nome, questo buio, ha un viso; gesti che amavamo e da cui non riusciamo a separarci diventano catene.

Come cemento armato ancorato alle caviglie, la sofferenza diventa un circolo vizioso nel quale cullarsi, precludendoci la visione del mondo. Il vento, lentamente, cerca di trascinarci fuori dal gorgo, mentre tutto inizia a diventare chiaro; all’improvviso ci sentiamo liberi. Non sappiamo quando e non sappiamo come, ma scegliamo la vita...quella vera. Decidiamo finalmente di allontanarci da tutto ciò che avremmo potuto essere, da tutto ciò che avremmo potuto fare, tenendoci solo il bottino
di una vita passata. Da ricostruire”.

Artisti

Gli artisti esposti sono: Guido Airoldi, Marta e Giulia Alvear, Fabrizio Carotti, Riccardo Cavallini, Marco Chiurato, Hermes, Ketra, Michele Leccese, Martina Lupi, Simone Meneghello, Andrea Meneghetti, Laura Moretto, Michela Nicoletti, Daniele Nalin, Marine Nouvelle, Barbara Pigazzi, Franca Pisani, Fabio Anna Turina, Serena Vignolini.

Il calendario nel dettaglio

25 novembre alle 18.30 - Sala Consigliare: Inaugurazione e apertura della mostra
23, 24 e 25 novembre alle 21 - Cinema Teatro Virtus: Proiezione del film “L’Affido”
28 novembre alle 18 - Sala Consigliare: Tavola rotonda con il Telefono Rosa e la dott.ssa Nicolis Laura
23 dicembre alle 17 - Sala Affreschi: Art against violence - performance live a cura di Ketra

Apertura della mostra: sabato e domenica: 10 – 12 e 15 – 19
Ingresso libero.