Febbre West Nile: allarme a Rosegaferro per il virus da zanzara

Un'ordinanza è stata emanata in paese per un possibile caso derivante dalla presenza di zanzare infette.

Febbre West Nile: allarme a Rosegaferro per il virus da zanzara
Villafranca, 14 Agosto 2018 ore 08:31

West Nile a Rosegaferro. Un'ordinanza è stata emanata in paese per un possibile caso derivante dalla presenza di zanzare infette.

Leggi anche: West Nile colpisce anche a Verona

Prevenzione

Si invita la popolazione, in via precauzionale, ad attivarsi secondo le indicazioni fornite dalla Regione Veneto nel volantino sottostante. In particolare, si sottolinea l’importanza di usare repellenti cutanei secondo le indicazioni delle confezioni e di proteggersi adeguatamente con repellenti ambientali (zampironi, lanterne e spray) durante il soggiorno all’aperto. In casa, dove presenti, si raccomanda l’uso delle zanzariere.

LINEE GUIDE E DEPLIANT REGIONE VENETO

A Rosegaferro

Il Comune di Villafranca, nella frazione di Rosegaferro ha attivato tramite l’Ufficio Ecologia e la Polizia Municipale tutte le procedure indicate dal Protocollo ULSS 9 Scaligera. Si avvisano i cittadini della frazione di Rosegaferro che, nella giornata di domani (martedì 14 agosto) dalle ore 8.00 alle 18.00, verrà fatto un intervento di disinfestazione con due procedure distinte, una nel raggio di 200 m dal punto d’origine (Via Zamboni) e una entro i 500 m.

"Chiediamo la collaborazione di tutti i cittadini per attivare gli accorgimenti di base per contrastare il proliferare delle zanzare quali ad esempio lo svuoto periodico dei piccoli ristagni d’acqua e il trattamento di tombini. Sul sito del Comune è possibile prendere visione dell'ordinanza completa".

Leggi anche: West Nile, otto casi a Verona

In Veneto

Nel Veneto, finora, si sono verificati 51 casi di cui 8 a Verona. Si precisa che l’infezione, in circa 80 % dei casi, decorre senza alcun sintomo; nel 20 % circa può comparire una leggera febbre che generalmente si risolve in una settimana e, in qualche raro caso, soprattutto qualora si tratti di persone anziane, debilitate e/o immunodepresse si possono sviluppare complicanze neuro-invasive.

 

Leggi anche: Virus West Nile un decesso a Verona