Appuntamento

A Verona la prima nazionale di DanteXperience con l’orchestra di Budapest e Alessandro Preziosi

I versi di Dante diventeranno il filo conduttore di un percorso fatto di poesia, musica e immagini, che riassumerà in poco meno di un’ora il viaggio d’oltre mondo immaginato dal Poeta.

A Verona la prima nazionale di DanteXperience con l’orchestra di Budapest e Alessandro Preziosi
Cultura Verona Città, 30 Giugno 2021 ore 16:43

Sarà un viaggio tra i canti danteschi. Un’esperienza multisensoriale tra musica, parole e immagini.

A Verona la prima nazionale di DanteXperience

Verona celebra i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta con la prima nazionale di DanteXperience. Una serata evento con la Budapest Mav Symphony Orchestra, diretta dal maestro Vittorio Bresciani, accompagnata dalla voce di Alessandro Preziosi. Sul palcoscenico anche l’attrice Zoe Pernici e il coro di voci bianche di A.Li.Ve, dirette dal maestro Paolo Facincani.

Venerdì 16 luglio, alle ore 21, il Teatro Romano sarà la cornice di uno spettacolo multimediale durante il quale il testo della Divina Commedia verrà integrato dalle musiche di Franz Liszt e dalle illustrazioni di Gustave Doré. I versi di Dante diventeranno il filo conduttore di un percorso fatto di poesia, musica e immagini, che riassumerà in poco meno di un’ora il viaggio d’oltre mondo immaginato dal Poeta. Un’esperienza che avvicinerà il grande pubblico alla Divina Commedia e, nel contempo, renderà chiara e immediata la comprensione della musica di Liszt.

Lo spettacolo rientra nel cartellone della settantatreesima edizione dell’Estate Teatrale Veronese, organizzata dal Comune di Verona. E negli eventi delle celebrazioni Dante a Verona 1321 – 2021. Il concerto è realizzato con il sostegno di Agsm-Aim, Amia, Consorzio Zai, Veronamercato, Gruppo Veronesi e Uni Servizi.

Omaggio al Sommo Poeta

L’evento è stato presentato oggi, mercoledì 30 giugno 2021 in diretta streaming, dall’assessore alla Cultura Francesca Briani insieme al direttore artistico dell’Estate Teatrale Veronese Carlo Mangolini, ai maestri Vittorio Bresciani e Paolo Facincani. L'assessore ha spiegato:

“Verona ha dato vita ad un programma ricchissimo per rendere omaggio al Sommo Poeta attraverso tutti i linguaggi artistici. Dopo le mostre, le letture, i tour cittadini, questo spettacolo sarà una vera e propria esaltazione della Divina Commedia in suoni, immagini e parole. E porterà sul palcoscenico del Teatro Romano grandi artisti. Abbiamo dato prova in questi mesi di un forte coordinamento, voluto e realizzato per celebrare Dante e questo anniversario al meglio insieme a tutta la città”.

Mangolini ha proseguito:

“Il cartellone dell’Estate Teatrale Veronese, appuntamento centrale nel panorama culturale non solo scaligero ma italiano, non poteva non omaggiare Dante in questo anno così speciale. Abbiamo voluto farlo assieme al Maestro Bresciani e ad alcune delle eccellenze artistiche nazionali e internazionali. Avremo l’onore di avere a Verona l’orchestra di Budapest accompagnata dalla voce di Alessandro Preziosi e dal coro dei bambini di Alive. Sono certo che questo spettacolo rimarrà nel cuore della città”.

“Vogliamo lanciare un messaggio soprattutto ai giovani e, attraverso la multimedialità, accompagnarli nel cuore dell’opera dantesca – ha spiegato Bresciani -. DanteXperience introdurrà gli spettatori all’interno della Divina Commedia in modo graduale, attraverso un’esperienza multisensoriale che culminerà con la visione delle schiere angeliche del Paradiso nel coro finale della Sinfonia Dante, in una sensazione di avvolgente luminosità. Questo, con ogni probabilità, doveva essere anche il sogno multimediale di Franz Liszt. Ringrazio gli sponsor per l’importante supporto”.

“La musica di Liszt non è facile ma ha interessato subito i ragazzi – ha concluso Facincani – che si sono sintonizzati immediatamente con questo progetto. Dall’Arena al Teatro Romano, le nostre voci bianche canteranno il testo del Magnificat e chiuderanno questo spettacolo, regalando uno scorcio di paradiso. Sarà davvero d’effetto chiudere il percorso dantesco con i bambini”.